Aprire un negozio online: tutto ciò che devi sapere

Durante il COVID-19 le vendite in internet sono aumentate, e con esse, la nascita di nuovi e-Commerce. Se stai pensando di aprire un negozio online, questo è senza dubbio il momento giusto per farlo. Sappiamo che aprire un negozio online per la prima volta non è semplice, per questo nell'articolo di oggi trovi le linee guida da seguire per costruire le basi di un business solido e di successo.

landingpage-checklist_start_webshop

Con il progredire del Coronavirus ci sono stati cambiamenti e conseguenze nel commercio offline. Molti commercianti hanno capito che il miglior modo per far sopravvivere la propria attività è quello di spostarsi online.

Al giorno d'oggi, le aziende che vogliono affermarsi nell'ambiente competitivo e rafforzare il loro raggio d'azione non possono fare a meno di un negozio online.

Il negozio online non va a sostituire il negozio fisico, serve piuttosto ad aumentare la brand awareness di un marchio e permette di allargare il territorio di vendita ad un intero paese o anche all'estero.

Forse non ci avevi ancora pensato, forse invece hai già fatto delle ricerche; in ogni caso questo articolo ti aiuterà a scoprire tutto ciò che ti serve per aprire un negozio online.

Quale prodotto scegliete? Quale piattaforma di e-Commerce? Come trasmettere fiducia? Quale modello logistico è il migliore per te? E gli aspetti legali? Ne discuteremo in dettaglio!

º  º  º

L'articolo è molto lungo ed esaustivo, per avere sempre una panoramica dei punti da tenere a mente quando si decide di aprire un negozio online puoi scaricare direttamente la nostra check-list gratuita:

tablet su tavolo di legno

º  º  º

Indice

1. Scegli un prodotto

2. Fai una ricerca di mercato

3. Scegli un nome e un dominio

4. Scegli il modello di logistica

5. Trova la giusta piattaforma di e-Commerce

6. Obblighi legali

7. Integra gli elementi di fiducia

8. Usabilità su web

9. SEO: posizionamento sui motori di ricerca

10. Cosa tenere a mente per il futuro

11. Conclusione

Scegli un prodotto

Il primo passo per la creazione del tuo negozio online è l'offerta. Se sai già quale prodotto vendere, puoi procedere alla ricerca di mercato. Se invece non hai ancora le idee chiare a riguardo, in questa sezione ti aiuteremo a scegliere.

1. Identifica il problema

Per un consumatore, uno shop online ha lo scopo di risolvere un "problema". Prima di iniziare a pensare al prodotto vero e proprio, è quindi una buona idea identificare prima la sfida o il problema.

Stabilendo prima un problema chiaro, è possibile offrire una soluzione concreta al cliente. Dopotutto, in molti casi il problema o la sfida è quello che la gente cerca nei motori di ricerca, ad esempio.

Poniti le seguenti domande:

  • Qual è la tua area di interesse?

  • Cosa manca ancora sul mercato?

  • Quali problemi incontri?

2. Identifica la soluzione

Ora che hai individuato il problema, naturalmente bisogna trovare una soluzione. Questa soluzione consiste nell'offrire il massimo al cliente.

Tieni presente che lavorerai costantemente a questa soluzione. Il prodotto o servizio che offri sarà il centro della tua attività. Assicurati quindi di essere interessato al settore in cui vuoi operare.

Il cliente supporrà che tu abbia una perfetta conoscenza del prodotto o dell'offerta; tieniti costantemente aggiornato sugli sviluppi attuali. Se il prodotto suscita il tuo interesse personale probabilmente ti appassionerà, e i tuoi clienti lo noteranno.

Osserva anche le mosse della concorrenza: cosa offrono, come lo fanno, come si rivolgono al loro gruppo target, ecc. Poniti sul mercato come intenditore e distingui le tua offerta dalle altre (più avanti approfondiamo il tema della concorrenza).

competitors
Pensa al futuro (logistica, finanziamenti, ecc.) e considera se il prodotto che hai in mente è fattibile. Ad esempio, se decidi di vendere roulotte o caravan, avrai bisogno di molto spazio e di alti costi di investimento. Se invece scegli di offrire anelli e collane avrai bisogno di meno spazio e di finanziamenti diversi.

Prenditi il tempo necessario per considerare tutti gli elementi necessari ad aprire un negozio online

3. Scegli un prodotto

Se avete in mente diversi prodotti, scegli un prodotto o una categoria di prodotti per risolvere il problema.

Prenditi il tempo necessario per riflettere! Si tratta di una scelta importante che sarà il centro della tua attività. Strumenti come Google Trends possono aiutarti a scoprire i prodotti più popolari in base alle parole chiave che gli utenti inseriscono nei motori di ricerca. 

Ora che hai fissato le basi del tuo negozio online puoi continuare!

Fai una ricerca di mercato

Hai scelto il prodotto che vuoi vendere e vuoi posizionarti nel mercato. Ecco perché una buona ricerca di mercato è necessaria. In questo capitolo ti daremo quattro consigli.

blogTitle-Summer_income_nl_1

1. Cosa sta succedendo nel settore?

La prima cosa che dovrai osservare è il settore in generale nel quale desideri entrare. Prova a rispondere alle seguenti domande:

  • Quali sono le tendenze e gli sviluppi?

  • Qual è il fatturato medio?

  • Chi sono i giocatori più grandi/importanti?

Rispondere a queste domande ti aiuterà a capire esattamente come si presenta il mercato, quali sono i background e la direzione che sta prendendo in futuro.

2. Chi è il tuo gruppo target?

Targeting FacebookAccanto alla ricerca sul mercato, è il momento di osservare il consumatore. Solo conoscendo il tuo tipo di clienti puoi effettuare un marketing mirato.

  • Quanti anni ha?

  • Dove vive?

  • Perché ha bisogno del prodotto o del servizio?

  • Come si comporta?

  • Qual è il suo reddito medio e quale stile di vita gli si addice?

  • Quale canale si presta a raggiungerli? (Facebook, LinkedIn, Twitter, Google, ecc.)

Inizia a costruire la buyer persona con i primi dati che hai a disposizione. Col tempo è importante aggiornarli o verificare che siano corretti.

Conoscere il gruppo target aiuterà a generare più conversioni e ad aumentare il valore medio dell'ordine.

Per approfondire: Aumenta le vendite definendo la tua buyer persona

3. Cosa fa la concorrenza?

Per posizionarsi con successo sul mercato, è necessario essere a conoscenza delle mosse della concorrenza. Esegui quindi un'analisi della concorrenza, per scoprire cosa hanno da offrire.

blogTitle-Ecommerce-Online-Shopping-Tastatur

Capisci di che tipo di concorrenti si tratta (nazionali, locali, su larga scala, su piccola scala, su piccola scala, al prezzo più basso, al prezzo più alto). Come operano e cosa offrono ai loro (potenziali) clienti? Per esempio, hanno un blog o qualche altro canale di comunicazione?

Se raccogli queste informazioni scoprirai cosa serve per essere notati nel tuo settore.

Per approfondire: 9 semplici modi per distinguersi dalla concorrenza

4. Esegui un'analisi SWOT

Un'analisi SWOT è utile a scoprire il potenziale della tua azienda.

SWOT sta per forza (Strengths), debolezze (Weaknesses), opportunità (Opportunities) e minacce (Threats). Un'analisi SWOT è quindi utile a scoprire i tuoi punti di forza, le tue debolezze, le tue opportunità e le tue minacce.

Scrivi almeno 3 punti per ogni punto riguardo alla tua azienda.

Scegli un nome e un dominio

blogTitle-branding_guide

Hai scelto un prodotto e conosci il mercato in maniera approfondita grazie alle tue ricerche. Ora è il momento di scegliere il nome per il tuo brand e un dominio!

Scegli il nome del tuo brand

Il nome di un brand deve essere riconoscibile, deve essere appropriato e rendere immediatamente chiaro di cosa si tratta. Ci sono anche alcune regole da rispettare:

  • Non dare l'impressione sbagliata

  • Non utilizzare nomi già esistenti

  • Cerca un nome originale che non abbia bisogno di spiegazioni

Controlla il registro delle imprese nei dati ufficiali delle Camere di Commercio per vedere se il nome che desideri è ancora disponibile.

Se hai intenzione di espanderti all'estero avrai bisogno di controllare che il nome sia utilizzabile anche lì.

copertina guida per vendere all'estero

Scegli il dominio

E ora arriviamo finalmente al dominio. Il dominio è l'URL e il link del tuo negozio online, è importante mantenerlo breve e chiaro.

Un consiglio importante è quello di usare il nome del tuo brand come dominio. Due nomi diversi potrebbero confondere i visitatori.

Come per in nome della marca, bisogna controllare che il dominio sia ancora disponibile, ci sono pagine dedicate apposta (ad esempio il sito ufficiale registro imprese).

Usare dei giochi di parole può sembrare divertente, ma può causare confusione (esattamente ciò che vuoi!).

Per approfondire: La guida completa al branding

Scegli il modello di logistica

Hai un prodotto, conosci il mercato e hai un nome. Ma da dove vengono i tuoi prodotti? Come li immagazzini e spedisci? Ecco tre possibilità:

  • Dropshipping

  • Just-In-Time (JIT)

  • Fulfillment

Dropshipping

Il dropshipping è una forma di e-Commerce in cui i commercianti offrono nel loro negozio prodotti che non hanno fisicamente in magazzino. In questo caso i prodotti che il commerciante vende non gli appartengono, funziona solo da intermediario. Il guadagno deriva da una commissione per vendita, ovvero dalla differenza di prezzo fra il grossista e il cliente finale.

Il dropshipping è indicato per i negozi di piccole dimensioni o che sono appena entrati sul mercato, perché permette di risparmiare in acquisti e dimensioni del magazzino. Addirittura non serve avere un magazzino!

Tuttavia, lo svantaggio maggiore del dropshipping è che non si ha il controllo del processo, che è nelle mani del grossista. Se ci sono problemi con degli ordini, tu potrai fare poco o niente.

Per approfondire: Cos’è il dropshipping e come puoi usarlo per il tuo shop?

Fulfillment

Questo metodo assomiglia al dropshipping, perché anche qui la maggior parte dei processi avvengono esternamente all'azienda.

Con il metodo del fulfillment, però, la differenza è che i prodotti che vendi appartengono veramente a te. Questa strategia logistica ha il vantaggio di avere tutto in mano e di avere più tempo per concentrarsi su altre cose, ma i costi di investimento sono più elevati.

Just-In-Time (JIT)

Con il metodo logistico Just-In-Time (JIT) i prodotti vengono ordinati solo quando il cliente ne ha bisogno. Questa forma di logistica ha di solito un tempo di consegna più lungo, ma assicura che (proprio come nel caso del dropshipping) non sia necessario disporre un magazzino proprio.

Se utilizzi questo metodo di consegna, dovresti indicare sul tuo sito web che la consegna potrebbe richiedere più tempo. Il metodo JIT è stato progettato per mantenere i costi il più bassi possibile, perché i prodotti vengono realizzati solo quando sono effettivamente necessari.

Abbiamo scritto un ampio articolo sull'ottimizzazione del processo logistico, dove potete leggere di più su quali opzioni ci sono e su cosa dovreste concentrarvi.

Trova la giusta piattaforma di e-Commerce

blogTitle-shopsoftware-1v-w680h280

Quando si sceglie una piattaforma di e-Commerce è necessario prestare attenzione ad una serie di aspetti: a seconda delle tue esigenze, ci sono piattaforme più o meno adatte.

Alcuni elementi da tenere a mente sono:

  • la dimensione dell'attività

  • se hai o meno conoscenze tecniche

  • se desideri vendere solo in Italia o anche all'estero

  • a quanto ammonta il tuo budget

Durante la preparazione del budget è importante tenere conto dell'hosting, dei moduli, delle ore di progettazione, dell'implementazione, della manutenzione, della consulenza, ecc.

Per approfondire: Piattaforme di eCommerce a confronto: qual è quella giusta per te?

Obblighi legali

1. Iscrizione al Registro delle imprese e alla Camera di Commercio

Se intendi offrire beni o servizi a scopo di lucro, è d'obbligo iscriversi al Registro delle Imprese e alla Camera di Commercio, l'ente governativo dove sono registrate tutte le aziende che operano in Italia.

Se non ci si iscrive si corre il pericolo di ricevere sanzioni o addirittura di dover terminare la propria attività.

2. Partita IVA

Non puoi avere un'attività senza il numero della partita IVA. Riassumiamo i punti più importanti:

  • La partita IVA deve essere aperta entro 30 giorni dall'inizio dell'attività

  • Non ci sono tempi di attesa; si deve fare richiesta all'Agenzia delle Entrate, che la rilascia subito

  • Il numero di partita IVA rimarrà invariato fino alla cessazione dell'attività, anche se la sede si dovesse spostare

  • Per l’apertura non è necessario effettuare alcun versamento. Eventualmente l'unico costo potrebbe derivare dalla consulenza, se ti affidi ad un professionista

3. Dichiarazione sulla privacy e sui cookie

Oltre alle informazioni riguardo alla tua azienda, i tuoi clienti devono poter leggere anche cosa succede ai dati personali che lasciano sul tuo sito. Per questo è necessaria una dichiarazione sulla privacy e sui cookie.

La dichiarazione sulla privacy indica come e quali dati personali vengono trattati. Ad esempio, per poter consegnare un ordine, avrai bisogno del nome e dell'indirizzo del cliente.

I cookie sono codici di tracciamento integrati nel tuo sito web. Puoi utilizzarli, ad esempio, per la pubblicità su Google Analytics o sui Social Media.

3. Condizioni generali di contratto

Se hai un negozio online, dovrai rispettare una serie di norme di legge. La maggior parte di queste regole si trovano nelle condizioni generali di contratto del tuo negozio online.

Poiché le regole relative alla compravendita sono stabilite dalla legge, non è obbligatorio menzionarle nuovamente nelle condizioni generali di contratto.

Nelle condizioni generali di contratto puoi menzionare, ad esempio, i tempi medi di consegna, le opzioni di pagamento, le informazioni sul diritto di reso e le norme sulla garanzia legale.

Le condizioni generali devono essere lo strumento di base sul quale si colloca il rapporto tra consumatore/cliente e venditore online. Deve contenere tutti i dati e informazioni legali che regolano il negozio giuridico stesso, sia esso la compravendita o la prestazione di un servizio

4. Diritto di recesso

In un negozio fisico il cliente può dare un'occhiata più da vicino al prodotto. Questo non è possibile in un negozio online. Ecco perché è necessario un processo di restituzione, chiamato anche modulo per il diritto di recesso o di cancellazione.

Con gli acquisti online, i consumatori hanno diritto per legge a un periodo di riflessione di 14 giorni da quando riceve il prodotto. Dichiaralo chiaramente sul tuo sito web ed includi "modulo di recesso". Senza si corre il rischio che il cliente possa restituire l'articolo anche un anno dopo.

donna con maglione rosso - resi

5. Accordo di elaborazione dati

Se raccogli i dati personali dei clienti e li condividi con un'altra parte (ad esempio Trusted Shops per inviare le richieste di recensioni), dovrai sempre prendere accordi chiari con la parte interessata.

Questi accordi devono essere stabiliti in un accordo di elaborazione. Si tratta di un documento obbligatorio per poter richiedere i dati personali.

Integra gli elementi di fiducia

blogImage-it-Vertrauen_TB

Approfittando dell'aumento degli acquisti online durante l'attuale crisi, si sono diffusi i siti falsi e le truffe su internet. I consumatori, specialmente quelli che hanno iniziato ad effettuare i primi acquisti online in questo periodo (si parla del 75% dei consumatori che hanno effettuato acquisti online nell'ultimo mese), devono capire che il tuo negozio online è sicuro ed affidabile.

Oltre agli obblighi legali che abbiamo riportato nella sezione precedente, ci sono una varietà di aspetti che contribuiscono ad aumentare la fiducia e la sicurezza di un negozio. Ecco i 10 punti più importanti:

1. Integra il certificato SSL

Non appena il tuo negozio avrà integrato il certificato SSL, l'utente vedrà l'HTTPS, il piccolo lucchetto sul lato sinistro del tuo URL. Il consumatore potrà quindi acquistare sul tuo sito in sicurezza.

https-connessione-sicura-box

Per approfondire: HTTPS: perché è importante integrare l'SSL nel tuo shop

2. Cura il design

Il tuo e-Commerce deve infondere una buona sensazione fin dalla prima visita. Presta attenzione alla scelta dei colori, alla tipografia e, soprattutto, al contenuto (utilizza immagini di alta qualità, evita di usare testi troppo lunghi o molteplici immagini, usa le metadescrizioni, crea contenuti strutturati e organizzati, ecc.)

3. Integra un sigillo di qualità

Ancora oggi molti consumatori non osano lasciare le loro coordinate bancarie in nessun e-Commerce. Per questo motivo è importante avere un sigillo di qualità che certifichi la sicurezza del tuo sito ed elimini preoccupazioni relative alla protezione dei dati, ai pagamenti, alla spedizione, ecc.

Audit: ecco come il nostro team di esperti controlla il tuo shop

4. Offri una garanzia di rimborso gratuita

Proprio in questi tempi critici, i tuoi clienti devono essere consapevoli che, in caso di problemi con il loro ordine, avranno le spalle coperte.

trustbadge-S-gif-2

Fonte: Triumph

Non appena gli utenti vedranno il sigillo di qualità insieme alla garanzia sul tuo sito, sapranno che il tuo negozio è affidabile e si sentiranno abbastanza sicuri da effettuare un acquisto.

5. Raccogli le recensioni dei clienti

Le opinioni dei clienti esistenti sono una social proof per i nuovi visitatori che vogliono acquistare sul tuo negozio online. Per questo motivo, è molto importante raccogliere sia le recensioni del negozi che dei prodotti, perché grazie ad esse il consumatore trova informazioni importanti sull'affidabilità di un negozio, sulla qualità del servizio e sulla qualità dei prodotti.

Se vuoi avere successo nel mondo digitale, è essenziale che la tua attività trasmetta fiducia e sicurezza ai tuoi potenziali clienti. In questo modo, i tuoi clienti non esiteranno a ripetere gli acquisti nel tuo negozio e costruirai un rapporto duraturo con loro.

Lettura consigliata: Un sistema di recensioni chiuso per la reputazione della tua azienda

6. Metti a disposizione diverse opzioni di pagamento

Assicurati di offrire una vasta gamma di opzioni di pagamento nel tuo e-Commerce, e che queste siano visibili sul tuo sito. Se offri pochi metodi di pagamento, non solo gli utenti potrebbero nutrire dei sospetti nei tuoi confronti, ma la possibilità che trovino il loro metodo di pagamento preferito sarà più bassa (con conseguente abbandono del carrello senza aver concluso l'acquisto).

I metodi di pagamento più usati in Italia sono:

  • PayPal

  • Carta di credito

  • Bonifico bancario

  • Mastercard

  • Visa Electron

Lettura consigliata: Aggiornamento PSD2: la guida completa che spiega la nuova Direttiva

7. Mostra i contatti

Un importante fattore di credibilità di qualsiasi azienda è quello di avere bene in vista i contatti, un elemento che rassicura i visitatori del fatto di poter sempre contattare qualcuno durante un acquisto.

È importante essere il più trasparenti possibile e mostrare:

  • indirizzo della sede

  • indirizzo e-mail

  • numero telefono

  • live chat

  • canali di social network

8. Mostra chiare immagini dei prodotti

Uno dei motivi principali per cui alcuni utenti sono restii a completare un acquisto online è il non potere vedere il prodotto dal vivo, né poterlo toccare con mano propria. Per questo motivo, è importante che le tue immagini siano di qualità e dettagliate.

  • Offri più immagini dello stesso prodotto: assicurati che gli utenti possano vedere il tuo prodotto a 360º. Più immagini hai, più sei trasparente.

  • Mostra i dettagli del prodotto: offri ai visitatori la possibilità di ingrandire le immagini in modo che ogni dettaglio sia visibile.

  • Mostra il prodotto "in azione": includi immagini o video del prodotto presentato un una situazione quotidiana.

product_image_poster_on_a_wall

Usabilità su web

Il tuo obiettivo deve essere quello di rendere l'esperienza di acquisto dei tuoi clienti il più facile e possibile. Migliore è la UX, più alta è la probabilità che gli utenti diventino clienti fedeli.

Fai attenzione ai punti seguenti:

  • Evita contenuti molto pesanti che rallentano il caricamento del tuo sito

  • Assicurati che tutti i link funzionino e non portino a una pagina 404

  • Il processo di acquisto deve essere chiaro e senza distrazioni

  • Mostra chiaramente le categorie, la barra di ricerca e il carrello

  • Ottimizza il processo di check-out

  • Utilizza un carattere e una dimensione di facile lettura

  • Includi una sezione FAQ

È dimostrato che un sito intuitivo e facile da navigare conduce l'utente più velocemente all'azione di acquisto e, di conseguenza, ad un aumento delle vendite e delle conversioni.

Design reattivo

E parlando di usabilità del web, commetteremo un crimine se non parlassimo del design reattivo. Molti consumatori utilizzano il proprio smartphone per iniziare a cercare un determinato prodotto e, come se non bastasse, quasi il 50% conclude il suo acquisto utilizzando questo dispositivo.

Avere un negozio online reattivo è essenziale per aumentare le vendite. Inoltre, Google penalizza quei negozi che non lo sono!

 Guida gratuita: ­come ottimizzare lo shopping da mobile

SEO: posizionamento sui motori di ricerca

Per poter ottenere ricavi con un negozio online è necessario avere visibilità e traffico, elementi che si ottengono attraverso l'ottimizzazione dei motori di ricerca, ovvero con la SEO (Search Engine Optimisation, ottimizzazione per i motori di ricerca in italiano).

In questa sezione ti daremo alcuni consigli per migliorare il posizionamento del tuo negozio sui motori di ricerca. Ti consigliamo anche di scaricare la nostra guida completa sulla SEO per i negozi online, nella quale puoi trovare ancora più consigli. Il download è gratuito!

seo per ecommerce spiegata

Trova le parole chiave giuste

Per sapere come essere trovato, bisogna sapere cosa cercano i tuoi (potenziali) clienti. In questo modo potrai definire singole parole chiave per le tue categorie e pagine dei prodotti.

Per la ricerca di parole chiave si può semplicemente iniziare digitando una ricerca su Google. Noterai subito che, mentre digiti una query di ricerca, Google suggerisce le query più ricercate. Anche in fondo alla pagina di ricerca puoi trovare le ricerche correlate più comuni per una parola chiave.

google-ricerche-correlate

Strumenti come Google Trends o Sistrix, tra gli altri, saranno utili anche per la ricerca di parole chiave.

Struttura dell'URL

La prima cosa da fare è integrare il certificato SSL (https://) nell'URL per evitare problemi di sicurezza e migliorare così il tuo ranking.

Scegli un URL chiaro e specifico, di modo che gli utenti possano capire di cosa tratta la pagina e possano orientarsi meglio quando cliccano sui link. Google ti ricompenserà per questo.

Più breve è l'URL, meglio è, perché se è troppo lungo i motori di ricerca potrebbero avere problemi a leggerlo.

Architettura del sito web (breadcrumb)

Progettate la struttura del tuo negozio online in modo che l'utente possa raggiungere la pagina desiderata con un massimo di tre clic. In questo modo, la frequenza di rimbalzo diminuisce e la percentuale di clic aumenta.

tempsnip-1

Collegando i link interni direttamente alla parola chiave desiderata, è possibile creare una solida struttura e fornire ai web crawler anche importanti indicazioni sulla gerarchia delle sottopagine.

Ottimizza le pagine dei prodotti

Le pagine dei prodotti devono offrire contenuti unici con un valore aggiunto per il cliente. Questo non solo servirà a differenziarti positivamente dalla concorrenza e a soddisfare l'esperienza degli utenti, ma contribuirà anche a rendere le pagine dei tuoi prodotti più interessanti per i motori di ricerca.

Alcuni consigli per ottimizzare le pagine dei prodotti sono:

  • Utilizza i meta tag per creare il titolo delle pagine dei tuoi prodotti e la descrizione, che viene visualizzata nei frammenti di ricerca, e incorporate le parole chiave

  • Arricchisci le pagine dei prodotti con elementi affidabili come le recensioni dei clienti

  • Crea un testo unico (non utilizzare la descrizione data del produttore)

  • Fornisci ai tuoi utenti tutte le informazioni rilevanti sul prodotto

  • Presenta il prodotto in modo chiaro strutturando il testo con titoli ed elenchi e, soprattutto, evita errori di ortografia.

Il nostro consiglio: utilizza il nome del prodotto nel titolo, nella descrizione, nel tag ALT dell'immagine del prodotto e nell'URL come parola chiave.

Lettura consigliata: Che aspetto deve avere la pagina di prodotto perfetta?

Ottimizza le immagini

Le immagini giocano un ruolo molto importante nell'e-Commerce. Da un lato devono colmare l'impossibilità di poter toccare con mano propria il prodotto, cosa che sarebbe possibile in un negozio fisico, e dall'altro contribuiscono alla descrizione del prodotto e forniscono un ulteriore incentivo all'acquisto.

Se anche le immagini vengono ottimizzate, aumenti le possibilità di un buon posizionamento nella ricerca di immagini e quindi di un traffico supplementare.

Quando usi le immagini nel tuo negozio online prova a:

  • Utilizzare immagini fatte da te per evitare potenziali problemi di copyright e per distinguerti dalla concorrenza

  • Comprimere le immagini dei prodotti per evitare che la pagina impieghi troppo tempo a caricarsi

  • Utilizzare i tag ALT per descrivere il contenuto dell'immagine. Questi tag facilitano la lettura di questi testi da parte dei motori di ricerca e delle persone con difficoltà visive.

Neuer Call-to-Action

Integra un blog

Molte aziende stanno già utilizzando un blog per mantenere il loro e-Commerce costantemente aggiornato. Infatti, gli aggiornamenti regolari, comprese le parole chiave pertinenti, consentono ai motori di ricerca di rilevare che stai gestendo un sito attivo e ricco di contenuti. Questo, a sua volta, influenzerà positivamente la SEO e il ranking.

Lettura consigliata: Ecco perché il tuo eCommerce ha bisogno di un blog

Cosa tenere a mente per il futuro

Le linee guida che abbiamo appena illustrato rappresentano le basi per aprire un negozio online. Una volta che avrai iniziato, dovresti pensare a strategie per aumentare la visibilità e le conversioni.

Potresti considerare di investire in pubblicità (Google Ads, annunci Instagram, ecc.), in strumenti di personalizzazione o in strategie di e-mail marketing, come ad esempio offrire agli utenti la possibilità di iscriversi alla tua newsletter.

Negli ultimi anni i social media sono diventati la routine per la maggior parte degli utenti di Internet: Facebook è infatti il primo social network al mondo con 2.449 milioni di utenti attivi nel 2020. Per questo motivo, è consigliabile pensare ad una strategia di social networking in un secondo momento e quindi di intensificare il tuo raggio d'azione attraverso questo tipo di piattaforma.

Lettura consigliata: 15 idee di contenuti per la tua strategia di marketing sui social media

Infine, in futuro dovresti creare un account Google Analytics per analizzare in dettaglio il traffico del tuo negozio e migliorare gli aspetti del tuo sito.

Conclusione

Le informazioni ottenute finora e le prime previsioni indicano che, anche dopo la crisi di COVID-19, un numero sempre maggiore di italiani farà i propri acquisti online, perché sarà consapevole dei vantaggi che il commercio elettronico comporta.

Seguendo i consigli che abbiamo raccolto in questo articolo, sarai più che pronto  ad aprire il tuo negozio online e a garantirne la crescita nei prossimi anni.

tablet su tavolo di legno

Articolo in lingua originale: La guía completa: Montar un negocio online con éxito (+checklist gratuita)

0 commenti