Come usare YouTube per il tuo eCommerce

**Articolo aggiornato il 11/05/2022**

Creare dei contenuti video e diffonderli su YouTube porta diversi vantaggi: si può raggiungere un vasto gruppo di utenti, si può aumentare la brand awareness e, infine, la clientela può scoprire nel dettaglio i prodotti del tuo e-Commerce e il loro utilizzo. In questo articolo scoprirai come sfruttare YouTube per il tuo negozio online e come migliorare la SEO per aumentare la visibilità dei tuoi video.

blogTitle-Youtube-1v-w680h280

YouTube, il gigante delle piattaforme di video online con 1,86 miliardi di utenti nel 2021 e miliardi di ore di video guardate ogni giorno, rappresenta una vera e propria opportunità di guadagno.

💡 Anche Google ne riconosce il potenziale, motivo per cui ha iniziato a testare YouTube come piattaforma di shopping, un esperimento attraverso il quale l'utenza può acquistare i prodotti presentati nei video tramite un semplice clic.

Anche il tuo e-Commerce può sfruttare YouTube a proprio vantaggio. Fra tutti gli utenti al mondo, il 90% sostiene di aver scoperto nuovi prodotti e marche guardando video su YouTube. Se crei un canale YouTube e rendi i tuoi video interessanti e informativi, puoi ottenere followers che si iscriveranno al tuo canale e potranno anche scegliere di venire avvisati ogni volta che caricherai un nuovo video.

Specialmente da quando il COVID-19 ha iniziato a limitarci nei nostri movimenti, gli italiani spendono più tempo su YouTube: secondo Statista, per il 37% la durata di visualizzazione è aumentata, per il 13% è addirittura aumentata significativamente.

Ma quali tipi di video puoi creare per vendere i tuoi prodotti, e come assicurarti che i tuoi video possano apparire in alto nei risultati di ricerca? Continua a leggere per scoprirlo!

Questo articolo è diviso in tre parti:

1. Come vendere su YouTube

2. Come migliorare il ranking dei video con la SEO

3. Come creare un canale YouTube per il tuo e-Commerce

Come vendere su YouTube

YouTube è una piattaforma di intrattenimento. Prima di tutto, è quindi importante che i tuoi video servano a, appunto, intrattenere. È importante anche creare dei video che facciano conoscere la tua azienda o i tuoi prodotti ma senza dare agli utenti l'impressione di stare guardando una vera e propria pubblicità.

Per essere sicuro di sfruttare appieno il potenziale di YouTube, di seguito abbiamo preparato 5 consigli utili.

1. Mantieni i tuoi video brevi

È provato che un video sono compresi meglio delle immagini o dei testi, e che rimangono impressi nella memoria più a lungo.

Per raggiungere questo scopo, è importante non dilungarsi troppo nei dettagli. Limitati a comunicare le informazioni che ritieni più rilevanti, e cerca di mantenere la durata del video al di sotto di tre minuti.

2. Scrivi titoli facili da capire e da trovare

Per apparire più facilmente nei risultati di ricerca, il titolo del tuo video non dovrebbe superare i 45 caratteri.

Il titolo deve chiarire il tema del tuo video. Usa delle parole fra parentesi per incuriosire l'utenza e invitarla a cliccare sul tuo video. Per esempio: "Tutorial: torta di zucchine (non è andata come me l'aspettavo!)".

3. Crea video regolarmente

Prima di iniziare a creare il primo video, sii sicuro che è qualcosa che vuoi fare anche in futuro con regolarità. Infatti, per ottenere i risultati migliori è consigliabile creare regolarmente dei video.

Come ogni altro canale di social media, la regolarità aiuta a guadagnare spettatori, follower e, di conseguenza, potenziali clienti.

💡 Scopri cosa preferiscono i tuoi utenti. In base al tipo di prodotti che vendi, l'intervallo di pubblicazione di video può andare da una o due volte alla settimana fino a una volta al mese.

4. Crea un canale che rispecchi il tuo brand

youtube-ts

Per creare ancora più fiducia verso i tuoi clienti, così come per aumentare la presenza del tuo brand su internet, è consigliabile creare un profilo su YouTube che rispecchi il tuo marchio.

Ad esempio, come vedi nell'immagine soprastante, i colori di Trusted Shops sono ben visibili nell'immagine di copertina, così come il nostro famoso Sigillo di Qualità per gli e-Commerce.

5. Testa e analizza i risultati

Chi guarda i tuoi video? Quando? Qual è il volume di interazione con i tuoi contenuti?

Ci sono una serie di domande che dovrai porti costantemente, per essere sicuro che i tuoi video abbinano l'effetto sperato.

Lo scopo di YouTube è quello di fornire agli utenti il migliore video in base alle loro aspettative ed esigenze. A tal fine, la piattaforma fornisce ai creatori di contenuti video gli strumenti utili all'analisi.

Su YouTube potrai vedere le visualizzazioni nel corso del tempo, scoprire alcuni dati sui tuoi spettatori (sesso, età, città ecc.) nonché il loro comportamento durante la visualizzazione del video, e potrai anche scoprire da dove arriva il tuo traffico.

📚 Scopri come creare video che ti aiuteranno a aumentano le vendite nella nostra guida gratuita 👇

cta campagne video che convertono

Quali tipi di video esistono che ti aiutano a vendere?

Se il tuo scopo è quello di vendere su YouTube i tuoi prodotti, ci sono diversi tipi di video che puoi creare:

  • Unboxing

I cosiddetti video di unboxing sono video molto popolari. Funziona così: un consumatore ordina un prodotto e filma l'intero processo di apertura del pacco. In questo tipo di video l'attenzione si pone sui dettagli, partendo quindi dal tipo di packaging utilizzato, fino a lasciare una recensione al prodotto.

Si tratta di un video che trasmette le prime impressioni del brand e del prodotto dagli occhi di un consumatore neutro.

🎁 Lettura consigliata: Il nesso tra unboxing e fidelizzazione dei clienti

  • Confronto

In questo tipo di video si possono paragonare due o più prodotti fra di loro. I prodotti sono generalmente simili e nella stessa fascia di prezzo.

In base alle esigenze dei consumatori, si possono evidenziare i vantaggi e gli svantaggi di ciascun prodotto. Puoi creare questo tipo di video anche tu per il tuo e-Commerce, l'importante è rimanere imparziale.

  • Tutorial

Specialmente se il tuo prodotto è difficile da capire e richiede una spiegazione, un video tutorial può aiutarti sia ad aggiungere valore al tuo prodotto, sia a fare capire ai potenziali clienti il valore che il tuo prodotto potrebbe avere nella loro vita.

Inoltre, creare dei video tutorial ti aiuta a posizionare te e il tuo brand come esperti del settore. In questo modo puoi rimanere impresso nella memoria dei tuoi utenti, e, la prossima volta che vorranno acquistare qualcosa, visiteranno probabilmente il tuo canale YouTube e il tuo sito di e-Commerce.

  • Collaborazione con un influencer (annuncio)

Questo tipo di video funziona esattamente come un unboxing, con l'unica differenza che sei tu a scegliere a chi inviare il prodotto da recensire.

Si tratta di un ottimo modo per fare arrivare il tuo prodotto al gruppo target giusto. Infatti, puoi scegliere un influencer che produca il tipo di video e che parli di temi che interessano al tuo cliente tipico, che vedranno in questo modo un prodotto che fa al caso loro e che risponde alle loro esigenze.

È importante che venga segnalato che la persona (ovvero l'influencer) ha ricevuto un prodotto gratuitamente da un brand per essere recensito. Il video deve quindi segnalare che contiene un "Annuncio a pagamento".

💡 Se scegli di collaborare con un influencer, puoi anche offrire un codice sconto che l'influencer condivierà con i suoi spettatori. Si tratta in genere di un link affiliato con il quale l'influencer riceverà una commissione per ogni ordine concluso con quel determinato codice sconto.

YouTube e ottimizzazione SEO

È importante ritagliarsi del tempo per l'ottimizzazione SEO dei tuoi video, prima di pubblicarli su YouTube. Esattamente come te, anche i tuoi concorrenti vogliono fare apparire i loro video in altro nel ranking di YouTube e Google.

Per aiutarti a raggiungere la cima, di seguito riportiamo alcuni elementi che YouTube considera durante la decisione relativa a quale ranking assegnare al tuo video.

1. Parole chiave

La prima cosa da fare (anche prima di iniziare a girare il video) è effettuare una ricerca delle parole chiave. Quali parole utilizzerà il tuo gruppo target per la ricerca del tuo video? E con quali parole vorresti che il tuo video comparisse nei risultati di ricerca?

Una semplice strategia per trovare parole chiave interessanti consiste nel digitare una parola nella barra di ricerca e di osservare i suggerimenti (o "auto-completamenti"), ovvero quei termini di ricerca che vengono cercati più spesso.

yotube-risultati-ricerca

💡 I termini di ricerca che consistono di tre o più parole sono le cosiddette parole chiave a coda lunga.

Scegliere di usare delle parole chiave più lunghe e specifiche può aiutare il tuo video a superare quello dei tuoi competitori, in termini di ranking.

🔑 Lettura consigliata: Come le parole chiave a coda lunga aumentano il traffico

Una volta che hai selezionato le parole chiave giuste per il contenuto del tuo video, è il momento di aggiungerle nel titolo, nella descrizione e nel video stesso (YouTube effettua una trascrizione automatica dei video e sa se la parola chiave che hai scelto ha a che fare con il contenuto del tuo video o meno).

La descrizione deve avere una lunghezza di almeno 100 parole e cerca di inserire la tua parola chiave nella prima o seconda frase della descrizione.

2. Click Through Rate (CTR)

Il Click Through Rate è la percentuale di utenti che vedono il tuo video fra i risultati di ricerca e che ci cliccano. Più persone cliccano sul tuo video, più alto sarà il ranking che YouTube ti darà.

Un semplice consiglio per aumentare il CTR è quello di inserire alcune parole che diano un'anteprima furtiva del contenuto del video. Ad esempio, puoi inserire alcune parole nel titolo fra parentesi o, in alternativa, inserirle nel thumbnail (l'immagine di anteprima del video).

Per ottenere il maggior numero di clic possibile, è facile cadere in tentazione e usare un titolo clickbait (in italiano "acchiappaclic"). Si tratta di una tattica che sconsigliamo, non solo perché gli utenti si sentiranno presi in giro e avranno meno fiducia nel tuo brand, ma anche perché potrebbero chiudere il video dopo pochi secondi.

Una visualizzazione breve di un video ci porta al prossimo punto.

🎩 Lettura consigliata: Black Hat SEO, 12 tecniche vietate da evitare

3. Durata di visualizzazione

La durata di visualizzazione è la quantità di tempo accumulato derivante dalle visualizzazioni dei tuoi video da parte degli utenti. Più questo valore è alto, più alto potrà essere il tuo ranking su YouTube.

YouTube infatti suggerisce i video che hanno una durata di visualizzazione maggiore perché sono ritenuti più coinvolgenti e interessanti per gli utenti.

4. L'interazione degli utenti

I commenti, i mi piace, le condivisioni e le iscrizioni al canale sono elementi che influenzano il ranking su YouTube. Più gli utenti interagiscono con il tuo video, più alto sarà il suo ranking.

Incoraggia sempre i tuoi utenti a interagire con i tuoi video. Ad esempio, puoi fare delle domande ai tuoi spettatori e chiedere loro di rispondere lasciando un commento, o puoi esortarli a iscriversi al tuo canale dando loro un buon motivo ("Assicurati di iscriverti per non perderti i nostri video").

💡 Per aumentare la portata dei tuoi video e, di conseguenza l'interazione degli utenti, non dimenticare di incorporare i tuoi video sulla pagina del tuo e-Commerce e del tuo blog (se ne hai uno).

📣 Lettura consigliata: Ecco perché il tuo e-Commerce ha bisogno di un blog

5. Hashtag

La Creator Academy di YouTube suggerisce di inserire degli hasthatg (#) nelle descrizioni o nei titoli dei tuoi video, affinché gli utenti che cercano delle  parole chiave specifiche possano trovare più facilmente i tuoi video.

Analogamente ai social media, cliccare su un hashtag invia un utente a una pagina contenente tutti i video che trattano lo stesso argomento (hashtag).

💡 Non esagerare con il numero di hashtag, YouTube ne mostra fino a 3 ma li ignorerà del tutto se ne aggiungi più di 15.

Come creare un canale YouTube per il tuo e-Commerce

Per poter aprire un canale YouTube, il primo passo è quello di creare il tuo account Google. Ti consigliamo di creare un profilo aziendale ed evitare di utilizzare il tuo account Google personale per non creare confusione.

Una volta che hai creato il tuo account aziendale Google, accedi a YouTube.

Clicca sulla tua immagine del profilo e si aprirà questo menù. Crea quindi un canale e dagli un nome.

creare-canale-youtubeSe vuoi collaborare con qualcuno, ti consigliamo di creare un account del brand. In questa maniera, diverse persone possono gestire contemporaneamente il canale YouTube del tuo eCommerce senza che siano necessarie diverse password o nomi utenti separati.

Che il tuo canale aziendale sia tuo o che tu decida di aprire un account del brand, verifica che i dati inseriti siano corretti (non dimenticare di controllare la foto!) prima di cliccare su "crea", ed ecco fatto! Hai aperto il tuo canale YouTube.

▶️Lettura consigliata: YouTube Shorts: come sfruttarli per il tuo eCommerce

Conclusione

In questo articolo ti abbiamo mostrato come usare YouTube come canale per aumentare la tua brand awareness, ampliare la tua clientela e, di conseguenza, le vendite del tuo e-Commerce. Inoltre, ti abbiamo mostrato alcuni utili consigli per fare apparire ii tuoi video fra i primi all'interno dei risultati di ricerca. Non ti resta che iniziare a creare i tuoi primi video!

Scopri ora 7 consigli per fare video storytelling su YouTube 👇

Nuova call-to-action

0 commenti