Come aggiornare i contenuti per migliorare la SEO?

Una buona strategia di content marketing non riguarda solo la creazione di nuovi contenuti, ma anche l'aggiornamento di quelli già pubblicati. Aggiornare i propri contenuti e integrare le informazioni più recenti fornisce un valore aggiunto per il lettore ed è provato che aiuta a migliorare la posizione delle proprie pagine nei risultati di ricerca.

blogTitle-SEO-Google-Ranking

Aggiornamento del contenuto e della posizione in Google

Avere un blog aziendale fa parte di ogni strategia di marketing volta ad aumentare la visibilità nei risultati di ricerca di Google. Un blog permette di posizionarti come esperto all'interno del tuo campo e di risaltare fra la concorrenza.

Tuttavia, affinché tu possa effettivamente raggiungere questo scopo i tuoi contenuti dovranno venire costantemente aggiornati. Ciò è utile in primo luogo per i tuoi lettori, ma anche per i motori di ricerca: scopo di Google & Co. è infatti quello di fornire agli utenti il meglio dei risultati di ricerca, che va di pari passo con i contenuti più aggiornati.

Vediamo un esempio del perché:

  • una pagina con dati o informazioni antiquati probabilmente non risponderà alla domanda alla quale un utente sta cercando la risposta, il quale finirà per abbandonare la pagina velocemente.

  • Ciò si traduce in una frequenza di rimbalzo alta, un chiaro segnale per il motore di ricerca che la qualità dei contenuti della pagina in questione è bassa. Di conseguenza, Google abbasserà il suo posizionamento nelle SERP.

La buona notizia è che la qualità è superiore alla quantità, e che non dovrai continuamente creare nuovi contenuti: aggiornare regolarmente quelli già esistenti aiuta la pagina a essere posizionata in alto nei risultati di ricerca.

Un post sul blog completo e di alta qualità con informazioni aggiornate può spesso fare di più per la SEO di quanto tu possa immaginare.

seo per ecommerce spiegata

Quali contenuti dovresti aggiornare?

Prima di tutto, per aggiornare con successo i tuoi contenuti dovrai fare una selezione. Si può tranquillamente presumere che alcune pagine, come le guide o le definizioni, possano tranquillamente rimanere invariate per diversi anni.

Di seguito di mostriamo alcuni accorgimenti utili a selezionare le giuste pagine da aggiornare.

Norme legali o statistiche scadute

Se sul tuo blog è presente un articolo che parla di una specifica norma legale che non più valida, aggiorna il post facendo riferimento alle normative vigenti o informa che queste sono cambiate.

Lo stesso vale per i dati statistici. Se hai utilizzato ricerche di diversi anni e nel frattempo sono apparse nuove pubblicazioni, aggiorna i tuoi contenuti con i nuovi dati, che saranno sicuramente più preziosi per l'utente.

Lettura consigliata: Quali informazioni legali indicare nel footer e nelle pagine del sito

Prezzi e assortimenti modificati

Hai pubblicato un articolo sul blog in cui menzioni un prodotto, un gruppo di prodotti o un marchio che non è nell'assortimento del negozio o il cui prezzo è cambiato?

Informa i tuoi lettori in merito fornendo informazioni sulla data di rifornimento delle scorte, aggiornando il prezzo o sostituendo i prodotti in questione con altri dalle caratteristiche simili. Offrire al lettore informazioni aggiornate aiuta ad aumentare la credibilità della tua attività.

blogTitle-Content-Like-Website-SocialMedia

Articoli troppo vaghi

A volte, anche se il contenuto di un articolo è ancora aggiornato, alcune informazioni rilevanti per il lettore mancano. Anche queste pagine richiedono un aggiornamento. Se l'utente non trova la risposta alla sua domanda, o se il problema è spiegato solo superficialmente, questo abbandonerà rapidamente la pagina, che, come abbiamo visto, si tradurrà in un aumento della frequenza di rimbalzo.

Pertanto, se il tuo blog o il tuo sito web ha dei contenuti che non descrivono un problema in modo sufficientemente completo, vale la pena arricchirlo. Ad esempio puoi aggiungere un paragrafo incentrato su una nuova parola chiave collegata al tema dal volume di ricerca alto.

Tuttavia, se l'argomento dell'articolo è molto ampio, la soluzione migliore potrebbe essere quella di creare un nuovo articolo nel quale parlare della questione in modo più dettagliato e di collegarlo all'articolo originale tramite un link.

tavolo di legno con lettere scarabeo

Articoli con una data di pubblicazione arretrata

La maggior parte degli utenti presta attenzione alla data di pubblicazione degli articoli. Se la data di pubblicazione del tuo articolo mostrata sulla SERP è di qualche anno fa, molto probabilmente gli utenti sceglieranno di aprire una pagina più recente, anche se il suo posizionamento nella SERP è più basso.

Quindi, se decidi di aggiornare i tuoi contenuti, assicurati di comunicarlo ai tuoi utenti rendendo ben visibile la data di aggiornamento.

Meta titolo e meta descrizione

Dopo aver modificato il contenuto dell'articolo e aggiunto informazioni rilevanti per il lettore, vale anche la pena di dare una rinfrescata ai meta dati. Ricorda di includere le parole chiave più importanti per l'aggiornamento appena apportato.

Collegamenti e backlink

image-off_page_seo-1v0001-w720

Un corretto collegamento è uno degli elementi chiave di una buona strategia SEO Off-Page per aumentare l'autorità del tuo dominio. Assicurati che i tuoi collegamenti siano sempre attuali e che non rimandino a pagine inesistenti (errore 404) o che l'URL sia cambiato senza fare un redirect.

Lettura consigliata: SEO Off-Page, definizione e strategie

Formattazione del testo

Rendere i testi sulle proprie pagine meno compatti facilita la lettura dei lettori. Alcuni consigli utili da seguire a questo proposito sono:

  • dividi il testo in brevi capitoli

  • evidenzia le parti più importanti in grassetto o con un altro colore

  • inserisci elenchi puntati o numerati

  • dividi i testi in titoli, sottotitoli e paragrafi (H1, H2, H3, ecc).

Un testo strutturato in questo modo è più facile da leggere anche per i motori di ricerca.

Lettura consigliata: Crawl budget, cosa è e come aumentarlo per migliorare il tuo ranking

Immagini, video e grafici

Elementi grafici e multimediali sono preziosi sia per Google sia per gli utenti. Se nei tuoi articolo utilizzi spesso diversi grafici, statistiche o video, assicurati che siano sempre aggiornati.

Le immagini e i video hanno lo scopo di catturare l'attenzione del lettore e rendere l'articolo più visivamente accattivante e di facile lettura, quindi è consigliabile usarli, ma affinché la lettura venga ritenuta di qualità i contenuti dovranno essere up-to-date.

Ricorda anche di inserire l'alt tag alle tue immagini e di comprimerle per velocizzare i tempi di caricamento delle tue pagine.

Risposte ai commenti dei lettori

Hai una sezione per i commenti al di sotto dei tuoi articoli? È fantastico! Esattamente come le recensioni, i commenti sono visti dai motori di ricerca come contenuti generati dagli utenti, un mezzo utile a migliorare il posizionamento di una pagina nei risultati di ricerca di Google.

Per fornire informazioni ancora più preziose a chi ti ha lasciato un commento e per fornire al motore di ricerca un segnale sull'elevata qualità del tuo sito web, prenditi alcuni minuti del tuo tempo per rispondere.

donna in un carrello

Strumenti utili ad aggiornare i tuoi contenuti

Affinché l'aggiornamento del contenuto abbia senso e porti vantaggi specifici, vale la pena sapere quali articoli aggiornare per primi. Puoi scoprirlo utilizzando ad esempio i seguenti strumenti.

Google Analytics

Una preziosa fonte di informazioni sul tuo traffico è Google Analytics. Qui puoi osservare diversi aspetti, tra cui:

  • il comportamento degli utenti 

  • i dati demografici degli utenti

  • il tempo medio trascorso su una pagina

  • il tasso di rimbalzo

Tramite Google Analytics puoi scoprire quali articoli devi aggiornare orientandoti ad esempio con la durata media di lettura: meno tempo gli utenti passano su una pagina, maggiore sarà il bisogno di aggiornarla.

Google Search Console

La Google Search Console è uno strumento gratuito utile alcuni dati sul rendimento del tuo sito, tra cui:

  • i clic e le impressioni totali e/o di un determinato articolo

  • la posizione media nei risultati di ricerca in un determinato periodo di tempo

  • le parole chiave con le quali vieni trovato sul web

Sulla Search Console puoi anche trovare e risolvere eventuali errori di copertura.

Screaming Frog

Screaming Frog è un crawler che aiuta migliorare la SEO On-Page estraendo dati e controllando che non ci siano errori. Con la versione gratuita puoi scansionare fino a 500 URL, con quella a pagamento tutti i tuoi URL.

Con questo strumento puoi visualizzare diverse informazioni, fra cui la qualità delle intestazioni, i meta dati, i tempo di caricamento dei singoli URL eil  numero di collegamenti in una determinata pagina.

Lettura consigliata: Crawl budget, cosa è e come aumentarlo per migliorare il tuo ranking

Ahref

Ahrefs, o più specificamente Content Gap, ti consente di vedere quali parole chiave stanno mostrando i tuoi concorrenti e tu no. In questo modo puoi scoprire quali frasi inserire durante i tuoi aggiornamenti per rafforzare la tua posizione nel motore di ricerca.

Lo svantaggio: il servizio è a pagamento. Puoi fare una prova a 7$ per valutare se vale un investimento o se preferisci usare altri strumenti. 

SERP

Anche i risultati di ricerca di Google possono essere utilizzati per valutare quali articoli andrebbero aggiornati. Osserva i risultati sulla prima pagina delle SERP, controlla quali parole chiave sono usate dai tuoi concorrenti (ad esempio nella meta descrizione) e includile quando aggiorni le tue pubblicazioni.

Anche il completamento automatico così come le ricerche correlate di Google possono essere una fonte di ispirazione.

ricerche-correlate

Esempio di ricerche correlate per "lampada da tavolo".

Per ricapitolare

Aggiornare i tuoi contenuti sul sito o sui tuoi articoli invia un messaggio positivo ai clienti e ai motori di ricerca. I primi sanno che i tuoi contenuti sono di qualità e che possono fidarsi, i secondi ti regalano un posizionamento migliore.

Il risultato: un aumento del traffico che porta ad un incremento delle conversioni.

Ricorda anche di tenere sempre aggiornati i tuoi lettori riguardo ai tuoi ultimi update, ad esempio tramite la newsletter o con delle campagne sui social media.

content marketing CTA

Articolo in lingua originale: Jak aktualizować treści, by poprawić SEO?

0 commenti