Print on demand: come funziona e come usarlo per il tuo eCommerce

Il print on demand è un'opportunità di business a basso rischio e ad alto rendimento che permette a tutti, dagli aspiranti imprenditori agli e-Commerce consolidati, di creare e vendere online la propria gamma di merchandising, dalle t-shirt alle tazze, dai libri alle borse. Ma cosa è esattamente, come funziona e quali sono i vantaggi? In questo articolo trovi tutti i nostri suggerimenti.

blogTitle-print_on_demand

INDICE:

1. Cos'è il print on demand?

2. Come funziona il print on demand?

3. I vantaggi del print on demand

4. Gli svantaggi del print on demand

5. Come scegliere il fornitore giusto di print on demand

6. Per riassumere

Cos'è il print on demand?

Con il print on demand si intende un servizio di stampa che prepara e vende la merce dietro ordinazione.

Il termine si abbrevia spesso con POD e in italiano si traduce con stampa su richiesta o pubblicazione su richiesta.

A differenza dei processi di stampa "classici" dove il venditore acquista le merci già pronte in anticipo in grande quantità e le immagazzina, con il print on demand i singoli prodotti vengono preparati dopo che un cliente ha concluso un ordine.

In questo modo, il print on demand rappresenta un'opzione vantaggiosa per tutte le piccole aziende e gli artisti, i quali possono gestire un'attività online senza doversi preoccupare dello stoccaggio o della catena di fornitura.

Come funziona il print on demand?

Il print on demand è simile al modello del dropshipping: i tuoi clienti effettuano un ordine sul tuo negozio online, dopo di che i dettagli dell'ordine vengono inoltrati ad una fornitore che si occupa di stampare il prodotto.

Di regola, i fornitori di servizi print on demand si occupano anche dell'elaborazione logistica, compreso lo stoccaggio dei prodotti, dell'imballaggio e della spedizione verso il cliente finale.

print-on-demand-come-funziona

In questo modo tu guadagni un profitto su ogni ordine, e tutto ciò di cui sei responsabile è il caricamento dei design e la commercializzazione/vendita del tuo prodotto.

💡Chi crea i tuoi design per il print on demand?

I design nel tuo catalogo possono essere creati da te o, se non sei un designer, puoi commissionare la realizzazione di design personalizzati ad artisti o anche acquistare design già pronti che si adattano al tuo brand.

Se sei in cerca di ispirazione per creare i tuoi design, controlla Pinterest, Instagram o qualunque network nel quale il tuo gruppo target è attivo.

I vantaggi di print on demand

Avviare un'attività di print on demand offre diversi vantaggi: il rischio è minimo, non c'è nessuna spesa finanziaria anticipata, nessuna necessità di impostare qualsiasi tipo di struttura logistica, e praticamente chiunque può farlo. Ma vediamo altri vantaggi nei dettagli.

1. Risparmio dei costi

Come anticipato, il vantaggio principale del print on demand è che non hai bisogno di investire in anticipo per l'acquisto di prodotti in stock né per immagazzinarli.

In questo modo puoi aprire un negozio online e offrire un vasto catalogo di prodotti praticamente a costo zero.

2. Si può costruire un marchio personalizzando i prodotti

La maggior parte dei fornitori di POD sono white label, ovvero offrono la possibilità di personalizzare i tuoi prodotti. Ad esempio, puoi aggiungere il tuo logo sull'etichetta o anche personalizzare la confezione del tuo prodotto, e l'imballaggio del pacco.

In questo modo il tuo cliente non si accorgerà nemmeno che il suo ordine proviene da un servizio di terze parti.

3. Si può trovare un valido partner di business

Il tuo successo è anche un successo per il tuo fornitore. Quest'ultimo può aiutarti riguardo a tutti gli aspetti tecnici dell'allestimento del tuo negozio e della gestione dei tuoi ordini, ma può anche fornirti preziosi servizi e risorse, come ad esempio dei mock-up di immagini e di modelli da utilizzare nel tuo negozio come foto in vetrina dei tuoi prodotti.

4. Puoi testare dei nuovi prodotti senza correre alcun rischio finanziario

Con il print on demand è possibile aggiungere nuovi design o prodotti al tuo catalogo e, se noti che non piacciono ai tuoi clienti, puoi decidere di rimuoverli senza aver perso nessun investimento.

5. Puoi dare ai tuoi clienti l'opportunità di personalizzare il loro prodotto

I servizi di print on demand permettono di offrire ai propri clienti la possibilità di personalizzare i prodotti a loro piacimento, il che aiuta te ad aumentare le tue conversioni.

Puoi anche usare la fantasia dei tuoi clienti a tuo vantaggio per ampliare il tuo catalogo, ad esempio dando il via ad un contest sui social media.

Prendiamo ad esempio Pampling: il negozio spagnolo permette ai membri della propria community di realizzare dei disegni che verranno poi votati dagli altri. Il design vincente entra poi a fare parte del catalogo del negozio.

business.trustedshops.frhubfs1-TS_B2BcontentUK20180328-print_on_demandblogTitle-print_on_demand-1

6. Concentra le tue energie sul marketing

Non dovendoti occupare né delle spedizioni né di nessun altro aspetto relativo alla logistica, puoi concentrare il tuo tempo, il tuo budget e i tuoi sforzi nell'ottimizzazione SEO del tuo negozio online e nel marketing.

7. Puoi vendere in tutto il mondo

Vendere all'estero può essere impegnativo, soprattutto se si non si conosce il mercato straniero. Molti fornitori di print on demand hanno le conoscenze necessarie e offrono la possibilità di stoccare e di spedire gli ordini dei tuoi clienti in tutto il mondo.

Sai come dare visibilità alle tue pagine dei prodotti su Google in modo gratuito? Scopri i nostri consigli nella guida gratuita 👇

pagine prodotti ottimizzate seo

Gli svantaggi del print on demand

Sebbene il print on demand offra numerosi vantaggi, esistono alcuni ostacoli da conoscere prima di stabilire se questo modello di business è conveniente o meno per te.

1. Tempi di consegna più lunghi

I tempi di consegna giocano sempre un ruolo importante nelle decisioni di acquisto dei consumatori: secondo Statista, il 26% dei consumatori mondiali abbandona il proprio carrello se i tempi di consegna sono troppo lunghi.

Per via della natura del print on demand, i tempi di attesa possono essere più lunghi del normale, perché oltre ai giorni che richiede la spedizione bisogna calcolare anche quelli che servono a preparare il prodotto.

Ricorda di indicare i tempi di consegna sulle pagine dei tuoi prodotti e di tenere informati i tuoi clienti riguardo allo stato del loro ordine, specialmente se noti che i tempi di consegna potrebbero superare quelli indicati sul tuo sito.

💡 Tenere informati i tuoi clienti riguardo allo stato del loro ordine aiuta ad evitare recensioni negative.

2. Meno controllo sulla spedizione

Questo punto è strettamente collegato a quello precedente. Non solo i tempi di consegna potrebbero richiedere più tempo del necessario, ma non occupandoti personalmente delle spedizioni hai poco controllo sulle spedizioni in generali.

Inoltre, a seconda delle dimensioni del pacco, della dogana eccetera, i costi di spedizione potrebbero aumentare, che è motivo di abbandono del carrello per il 41% dei consumatori.

💡 Si può offrire la spedizione gratuita con il print on demand?

Le spese di spedizione sono una delle cause per gli abbandoni dei carrelli. Considera l'opzione di farti carico delle spese di spedizione per offrire la spedizione gratuita ai tuoi clienti.

📦 In questo articolo scopri come offrire la spedizione gratuita ai tuoi clienti mantenendo alto il margine di profitto.

3. Conoscenza approfondita in materia marketing

Per garantire il successo di un'attività di print on demand, così come ogni altra attività online, è essenziale avere nozioni di marketing. Il marketing è una materia in rapida evoluzione, mantenersi costantemente aggiornati è necessario.

🎯 Lettura consigliata: Quali sono i principali obiettivi di marketing per il successo?

Come scegliere il fornitore giusto di print on demand

Alcune piattaforme di e-Commerce, come ad esempio Shopify, offrono la possibilità di integrare dei servizi di print on demand.

Fra i servizi di print on demand più usati in Italia elenchiamo:

  1. Printful: può essere collegata alla tua piattaforma di e-Commerce o a marketplace coma Amazon. L'iscrizione è gratuita e non vi è un minimo di ordine.

    Su Printful è possibile la stampa diretta sull'indumento, la stampa taglia e cuci (dove i singoli pezzi di stoffa sono stampati e cuciti insieme per una copertura ottimale) e il ricamo.

  2. Printify: il servizio è gratuito e offre più di 300 prodotti stampabili di tipo white label, che, oltre alle classiche magliette e tazze, offre anche oggetti di home decor come lampade, orologi e tappeti.

Esistono molti altri servizi di print on demand. Di seguito abbiamo elencato 4 criteri da tenere a mente durante la tua scelta.

1. Prodotti

Print on demand è una categoria di prodotti dalla lista quasi infinita. Abbiamo familiarità con le stampe a tela, le tazze e le magliette, ma sempre di più stiamo vedendo nuovi prodotti di merchandising che vengono resi disponibili per il print on demand.

Quando stai cercando di identificare un partner adatto per il print on demand, assicurati di confrontare le loro gamme di prodotti per assicurarti che i prodotti siano idonei al tuo pubblico.

2. Design

Per i creativi come gli artisti, i fotografi e gli illustratori, il design è probabilmente già pronto. Se invece non hai una vena artistica, puoi usare dei software di design professionale.

blogTitle-psychology_in_design

Per chi ha avviato da poco un'attività di print on demand e dispone ancora di un budget limitato, alcuni dei software più costosi potrebbero essere fuori dalla propria portata. Ti consigliamo di controllare delle alternative gratuite/open-source che, anche se non sono così potenti come le loro alternative a pagamento, ti permettono comunque di fare un ottimo lavoro gratis!

Prova ad esempio GIMP, Inkscape e Scribus, che sono alternative gratuite a Photoshop Adobe.

Se non sei molto esperto di design, o semplicemente non vuoi investire il tuo tempo nella loro creazione, puoi sempre lasciar fare ai professionisti. Puoi decidere di acquistare vettoriali royalty-free da siti come Shutterstock o trovare un freelancer su siti come Upwork e Peopleperhour.

3. Anteprime e mock-up

Quando carichi il design sul tuo fornitore di print on demand potrai vedere in anteprima che aspetto avrà il design sui prodotti. In questo modo avrai a disposizione dei mock-up che potranno andare sulle tue pagine dei prodotti.

mugs_and_sandals

💡 Ordina dei campioni di prova per essere sicuro che i prodotti finali non differiscono da quelli rappresentati sullo schermo.

4. Promozione e vendita

Creare la tua vetrina digitale, caricare i tuoi design e aggiungere i tuoi prodotti richiede è solo l'inizio del vero lavoro, ovvero fare arrivare i tuoi prodotti ai tuoi clienti.

Ci sono diverse opzioni:

💡 Raccogli e mostra le recensioni per migliorare la SEO e aumentare il tasso di conversione del tuo e-Commerce.

Per riassumere

Il print on demand è un modello di business che permette di avviare un business online in modo veloce, senza rischi e senza grandi investimenti.

Speriamo che i nostri suggerimenti ti siano stati d'aiuto, e ti auguriamo di iniziare a personalizzare i prodotti con il tuo design con successo!

Scopri tutte le guide per l'e-Commerce

Articolo tradotto e adattato dal nostro blog inglese e francese:
Print-on-Demand: How to Design, Promote & Sell Your Own Merchandise Online
Print On demand - Débuter, éviter les pièges et réussir !

0 commenti