Micro conversioni: definizione e vantaggi per l'eCommerce

Quando si gestisce un negozio online, lo scopo principale è chiaro: spingere il visitatore a fare un acquisto. Per i proprietari di e-Commerce questa è di solito l’unità di misura principale del successo. Prima che questo obiettivo finale sia raggiunto, l'utente esegue, insieme al completamento degli step del percorso d'acquisto, diverse altre azioni che vale la pena esaminare. Queste piccole attività portano a micro conversioni. In questo articolo scoprirai cosa sono, perché dovrebbero essere misurate e come farlo.

blogTitle-aumentas_las_conversione-1v0001-w680h280

Cos'è una micro conversione?

In poche parole, le micro conversioni sono tutte quelle piccole azioni intraprese da un utente su una pagina web, le quali possono portare un utente a trasformarsi in un cliente. La conversione vera e propria (macro conversione) può avvenire in seguito alla micro conversione.

Esempi di micro conversioni possono essere, per esempio:

  • un clic su un link in una pagina,

  • visitare una specifica sottopagina,

  • aggiungere un prodotto alla lista dei desideri/ai preferiti/al carrello,

  • scaricare un file,

  • riprodurre un video,

  • iscriversi a una newsletter/un webinar/un corso di formazione,

  • registrarsi/accedere al sito,

  • compilare un modulo,

  • usare la barra di ricerca/i filtri/“ordina per” sul sito,

  • lasciare una recensione/un commento,

  • reagire/rispondere a un commento,

  • qualsiasi interazione sui social media (commento, “mi piace”, condivisione),

  • iniziare il processo di check-out,

  • una richiesta di contatto (per telefono, e-mail o chat) o anche solo copiare un indirizzo e-mail o cliccare su un numero di telefono.

Le micro conversioni includono dunque processi specifici che si verificano all'interno del funnel di vendita (ad esempio, aggiungere un prodotto al carrello e procedere alla cassa). Dal punto di vista dell'e-Commerce, questi sono gli step più desiderati perché legati direttamente alla realizzazione dell'obiettivo principale.

Per micro conversioni si intendono anche tutte le azioni che indicano il coinvolgimento e l'interazione dell'utente con il tuo sito web o il tuo marchio (ad esempio, mettere "mi piace" a un post su Instagram). Queste sono le cosiddette attività secondarie e possono portare a conversioni in futuro.

Ottimizza il tuo negozio online. Aumenta le tue conversioni.

Prenota un'analisi gratuita

Perché è importante tracciare le micro conversioni?

Forse ti starai chiedendo a che scopo dovresti analizzare le micro conversioni, dal momento che non hanno portato alla marco conversione. Il monitoraggio delle micro conversioni ha comunque alcuni vantaggi per il tuo e-Commerce, di seguito ne abbiamo raccolti 5.

1. Impara a conoscere a fondo la tua (potenziale) clientela

Solo perché un utente non acquista sul tuo sito, non significa che tu non possa beneficiare delle informazioni che puoi raccogliere. Sapendo quali pagine ha visitato, quali link ha cliccato o quali prodotti ha inserito nel carrello, puoi segmentare il tuo pubblico e indirizzare annunci più personalizzati e quindi più pertinenti.

🔎 Lettura consigliata: Il microtargeting nell'e-Commerce, definizione e vantaggi

2. Scopri cosa funziona e cosa deve essere migliorato

Gli utenti abbandonano il processo in un punto preciso del percorso di acquisto? Questo è un segnale evidente che sarebbe opportuno dare un'occhiata più da vicino a questa pagina e ai suoi elementi per correggerli e rendere la UX migliore.

Naturalmente, vale la pena di guardare anche gli elementi che funzionano. Conoscere i prodotti più visti, i post più condivisi o con più interazioni sui social media rende possibile concentrarsi ancora di più su una particolare gamma di prodotti sia in termini di promozioni che di logistica e rifornimento delle scorte.

👨‍👩‍👦 Lettura consigliata: User Experience, cos'è e perché è importante

3. Ottimizza il processo di acquisto

Il monitoraggio delle micro conversioni ti permette di scoprire le funzioni più utilizzate sul tuo sito web. Questi possono essere, per esempio, i prodotti acquistati più frequentemente, le categorie visitate o i link cliccati. Questa è una risorsa importante che si dovrebbe utilizzare per ottimizzare il processo di acquisto o quando si progetta la navigazione.

I tuoi clienti aggiungono prodotti al loro carrello ma, lo abbandonano al momento del check-out? I problemi in questa fase possono essere molti - dai metodi di pagamento o di consegna, a un modulo d'ordine non ottimizzato. Un'analisi di micro conversione è un'attività utile per individuare i problemi di questo tipo e risolverli.

Leggi ora la nostra guida gratuita 👇

cta libro bianco checkout ottimizzato

4. Reagisci più velocemente al feedback degli utenti

Il comportamento degli utenti sul tuo e-Commerce è un indizio su come puoi migliorare il processo di acquisto, così come aiutarli a risolvere eventuali dubbi.

Hai notato che i clienti visitano spesso la pagina di un prodotto, ma raramente lo comprano? Può essere che il suo utilizzo non sia chiaro? Se è così, espandi la descrizione del prodotto oppure includi un video che mostri come funziona.

5. Misura l'efficacia delle azioni intraprese

Ogni nuova soluzione richiede test e analisi. Il tracciamento delle micro conversioni permette di valutare se, per esempio, un nuovo pulsante CTA o un modulo di contatto porta effettivamente qualche beneficio.

Grazie a queste analisi potrai concentrarti sulle azioni che funzionano davvero. Per esempio, guardando le fonti di visita e i canali da cui gli utenti raggiungono più spesso il tuo sito web, saprai a quali di essi prestare maggiore attenzione.

Questo è particolarmente importante quando si tratta di promozioni sui social media. Se la maggior parte dei visitatori trova il tuo e-Commerce tramite Facebook, vale la pena di utilizzare questa piattaforma per intensificare le attività di marketing.

aumentare fatturato con descrizione prodotti

Come si può tenere traccia delle micro conversioni?

Puoi usare i seguenti strumenti per tracciare le micro conversioni:

Google Analytics

Questo servizio di Google è lo strumento base per aiutarvi a tracciare le micro conversioni - qui vengono chiamate eventi. Prima di mettersi al lavoro è necessario definire quali azioni intraprese dagli utenti devono essere misurate da Google Analytics, quindi quali ritieni siano le più importanti.

Puoi trovare i rapporti sugli eventi nel menu Report > Comportamento > Eventi dopo aver effettuato l'accesso al tuo account di Google Analytics.

Ogni evento è composto da tre elementi:

  • Categoria: es. Guida scaricabile

  • Azione: es. CTA click

  • Etichetta: es. "Come impostare un iPhone?"

Una volta che hai impostato l'evento in questo modo, sarai in grado di tracciare il numero di click CTA che ti permettono di scaricare, per esempio, la guida "Come impostare un iPhone?”.

Puoi leggere di più su come impostare e tracciare gli eventi nella Guida di Analytics.

Google Tag Manager

Tuttavia, affinché Google Analytics sappia cosa tracciare, è necessario implementare il codice appropriato sul tuo sito web. Per farlo puoi usare Google Tag Manager.

Una volta creato un account, lo strumento ti chiederà di incollare il codice generato appositamente per il tuo sito, in ogni sottopagina, nelle sezioni <head> e <body> del tuo codice HTML.

Per tracciare gli eventi in Google Analytics, configuralo nella sezione Tags e seleziona Google Analytics: GA4 Configuration (per avviare il servizio su una particolare pagina) e Google Analytics: GA4 Event (per inviare eventi personalizzati ad Analytics).

Hai poi bisogno di aggiungere una regola ad ogni tag che attiverà il tag in risposta ad un'azione dell'utente (come il clic su un pulsante).

Puoi leggere di più sul tag manager nella Guida di Tag Manager.

Pixel di Facebook

Analogamente a Google Analytics, puoi anche tracciare le micro conversioni utilizzando il Pixel di Facebook. Per crearne uno vai su Event Manager, poi clicca sull'opzione "Collega origini dati" e seleziona "Internet". Successivamente devi dare un nome al Pixel e inserire l'URL.

Nella sezione Centro assistenza per le aziende di Facebook puoi leggere come configurare gli eventi per tracciare le micro conversioni.

In conclusione

Le micro conversioni possono fornire alla tua azienda numerose informazioni preziose sul comportamento degli utenti e sugli elementi che vale la pena migliorare sul sito web. È consigliabile seguirle affinché le tue attività promozionali siano mirate ed efficaci e i tuoi visitatori diventino clienti.

Migliora il profilo dell'attività di Google (ex Google My Business) con la nostra guida gratuita 👇

Neuer Call-to-Action

Articolo in lingua originale: Czym są mikrokonwersje i jak wykorzystać je w sprzedaży?

0 commenti