I pop-up nell'e-Commerce: go o no go? Esempi e suggerimenti

**Articolo aggiornato il 24/06/2022**

Sono innumerevoli i negozi online a usare i pop-up come strumento di marketing. Anche una semplice ricerca basta per vedere 20 pop up che compaiono lampeggiando sullo schermo. Ma dovresti usarli anche tu o è meglio lasciar perdere? C'è un modo giusto per usarli senza che si rivelino fastidiosi e invadenti?

ADS_BILD

I pop-up si possono rivelare utili per gli e-Commerce e possono anche essere molto redditizi, poiché aiutano a dare più visibilità a un'offerta e, di conseguenza, ad aumentare le vendite o a fornire più informazioni di contatto per i clienti attraverso un lead magnet.

Ci sono molti tipi diversi di pop-up e diversi modi di usarli, in questo articolo ti mostreremo come usarli al meglio!

5 tipi di pop-up

1. Il pop-up di benvenuto

Clicchi su un link e - tadaaa - il primo pop-up appare sul tuo schermo.

ENTRANCEGIF

Fonte: PopUpAlly

Questo tipo di pop-up è sì un ottimo strumento per informare i tuoi clienti sulle tue offerte speciali, tuttavia interrompe il flusso di lettura e può causare l'abbandono del sito nel giro di pochi secondi, specialmente se si rivela difficile da chiudere.

Bisogna anche tener conto del fatto che c'è già un altro pop-up che i tuoi visitatori vedranno, ovvero il consenso dei cookie. E ovviamente più pop-up appaiono, più fastidiosi si rivelano.

Una migliore user experience viene data dal prossimo esempio.

2. Il pop-up a tempo

Questo tipo di pop-up appare dopo un certo periodo di tempo, di solito 10-30 secondi dopo che l'utente è entrato per la prima volta nel sito. Sebbene siano meno invadenti dei pop-up di benvenuto, anche loro possono ancora rivelarsi fastidiosi.

TIMEBASEDGIF

Fonte: Snipes

3. Il pop-up a scorrimento

I pop-up a scorrimento appaiono solo dopo che l'utente ha scrollato fino a un certo punto della pagina. Questi po-up sono meno invadenti ma riescono comunque ad attirare l'attenzione dei visitatori.

Lo svantaggio è che se i visitatori non rimangono abbastanza a lungo sul sito o lo lasciano prima di aver scrollato fino al 20% in basso, non lo vedranno affatto.

4. Il pop-up di Exit Intent

Secondo noi questa è una delle opzioni migliori. Questo tipo di pop-up appare quando i tuoi visitatori stanno per abbandonare la tua pagina, ovvero quando il cursore del mouse si avvicina alla "X". 

EXITINTENTGIF

Fonte: PixelScrapper

La tempistica ha un grande influsso sul successo (o meno) dei pop-up suoi tuoi visitatori. Non ha importanza se questo tipo di pop-up infastidisce la tua utenza, perché in ogni caso stava già per abbandonare la tua pagina.

5. Il pop-up basato sul contenuto

Questi pop-up appaiono su una pagina specifica del tuo sito e si riferiscono al contenuto della pagina stessa. Questo è un ottimo modo per offrire ai tuoi visitatori ulteriori informazioni su ciò che stanno guardando.

Questo pop-up è il meno invadente perché si riferisce al contenuto che i tuoi visitatori stanno già leggendo (e che quindi ritengono interessante).

 

Usa i contenuti dei tuoi utenti per dare una spinta alle tue vendite 👇

copertina libro bianco contenuti generati dagli utenti

 

La domanda è: quale pop-up funziona meglio?

La difficoltà con i pop-up è quella di riuscire a usarli con efficacia senza rovinare l'esperienza del cliente. Ci sono diversi modi per farlo:

  • L'informazione che un numero X di persone sta guardando il loro stesso articolo potrebbe spingere i tuoi potenziali clienti a comprarlo perché crea un senso di urgenza. È uno spunto che non interrompe l'esperienza di acquisto.

  • Il pop-up Exit Intent sembra altrettanto utile. Un messaggio con "Se acquisti entro le X invieremo il pacco in giornata" potrebbe convincere la tua clientela a completare l'acquisto subito.

  • Un pop up a scorrimento o a tempo con il messaggio "Scarica la nostra guida gratuita", può aiutarti a raccogliere più lead. Questo funziona particolarmente bene se ti affidi al commercio di contenuti per catturare l'attenzione della tua clientela attraverso contenuti rilevanti.

🕑 Lettura consigliata: Real Time Marketing nell'e-Commerce, consigli ed esempi

Consigli per far funzionare i tuoi pop-up

  • Non inserire più di un pop-up per pagina

  • Mantieni il testo breve e chiaro

  • Rendi il pulsante di chiusura visibile e facile da cliccare in modo che i visitatori possano chiuderlo facilmente senza dover abbandonare il tuo sito per farlo

  • Il design del pop-up dovrebbe rimanere simile a quello del tuo sito

  • Limita il contenuto del pop-up a una sola offerta

  • Testa due versioni diverse (A/B test) per scoprire cosa funziona meglio con il tuo gruppo target

  • Assicurati che il pop-up funzioni anche sugli schermi più piccoli come quelli dei dispositivi mobile 

Un pop-up di benvenuto, di scorrimento e di tempo seguito da un pop-up di uscita può funzionare perché stai costringendo i tuoi potenziali clienti a fare un'azione, ma in futuro potrebbero essere restii a tornare sul tuo negozio online.

📱 Lettura consigliata: Mobile commerce, come migliorare il tasso di conversione

Conclusione

I pop-up possono rivelarsi un ottimo strumento per aumentare le conversioni e raccogliere più lead, ma per raggiungere questi obiettivi bisogna fare attenzione alla rilevanza e al tempismo.

Offri sempre informazioni utili e rilevanti e assicurati che i pop-up siano facili da chiudere per non infastidire i tuoi visitatori.

carrello con sacchetti

Articolo in lingua originale: Pop Ups: Marketing-Traum oder Kundenalbtraum?

0 commenti