Quali prodotti dovresti vendere nel 2022?

Quali sono i prodotti di tendenza del 2022? Quali prodotti dovresti vendere o mettere in evidenza sul tuo sito e nella tua newsletter? Quali sono le parole chiave giuste per le tue campagne Google Ads? Lo strumento di Google "Categorie Retail in crescita" ti mostra quello che i consumatori online stanno cercando e ti permette così di adattare la tua offerta e di stare al passo con le loro nuove esigenze.

blogTitle-wp_google_shopping_part_2-w680h280-1

A partire dallo scoppio del Coronavirus, le abitudini di acquisto dei consumatori sono cambiate radicalmente: gli acquisti online sono nettamente aumentati (con differenze da categoria a categoria), molti consumatori optano per la consegna clicca e ritira, ecc.

Ora che le restrizioni si stanno di nuovo acutizzando, questi comportamenti potrebbero cambiare nuovamente. Ecco perché Google ha ideato il nuovo strumento "Categorie Retail in crescita", un tool che mostra quali sono i prodotti più ricercati online dai consumatori.

È la prima volta che Google fornisce questo tipo di informazioni su ciò che gli utenti stanno attualmente cercando nel web.

Crea fiducia. Aumenta le tue vendite.

Scopri il nostro metodo

Il nuovo strumento di Google "Categorie Retail in crescita": cosa è?

In breve:

Lo strumento di Google Categorie Retail in crescita offre una visione d'insieme della ricerca di prodotti che i consumatori digitano nel web.

Questo strumento è la risposta di Google a tutti coloro che per mantenere il successo della loro attività online in questo periodo sono "affamati di ulteriori approfondimenti su come gli interessi dei consumatori stanno cambiando, dati i cambiamenti dinamici della domanda dei consumatori." (Fonte: Blog di Google)

Lo strumento è gratuito e i dati vengono aggiornati quotidianamente. In questo modo, i negozi online di ogni dimensione possono consultare regolarmente i nuovi dati di ricerca per:

  • modificare/iniziare campagne di marketing e promozioni

  • promuovere i prodotti o servizi giusti

  • scoprire quali prodotti mostrare sulla homepage, newsletter, blog ecc

  • creare contenuti adeguati

  • scoprire su quali keyword concentrarsi

💡 Guida gratuita:

email marketing guida con consigli e terminologia

Categorie Retail in crescita: come funziona?

Il nuovo strumento di Google ricorda Google Trends, perché mostra i cambiamenti degli interessi nella ricerca che sono in rapida crescita.

La differenza consiste però nel fatto che Google Trends è una fonte di dati utile solo se si sa già quali categorie di prodotti si vogliono cercare.

Categorie Retail, invece, permette di rimanere al passo con le categorie di prodotti che fanno tendenza nell'ultimo periodo.

Ecco come funziona:

1. Apri la pagina di Think with Google.

2. Seleziona il paese.

google-categorie-retail-paese

3. Seleziona il periodo. Puoi scegliere se mostrare i risultati dell'ultima settimana, mese o anno.

google-categorie-retail-periodo

4. Clicca sulla categoria di tuo interesse per scoprire le ricerche correlate.

google-categorie-retail-categoria

La percentuale indica l'aumento di popolarità della categoria per il tempo selezionato (quindi confronta la settimana, mese o anno attuale con quella/o passata/o).

I valori vanno da 0 (volume di ricerca basso) a 100 (volume di ricerca alto). Se la ricerca indica "Di successo", significa che la categoria ha registrato una crescita nella ricerca superiore al 1000% nel Paese e lasso di tempo selezionato.

google-categorie-retail-successo

Oltre all'Italia, lo strumento è disponibile per Australia, Brasile, Francia, Germania, Giappone, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia, Gran Bretagna e US, il che significa che questo strumento può esserti utile anche per scoprire quali prodotti dovresti vendere all'estero.

Vuoi espandere il tuo e-Commerce oltre i confini nazionali? Nella nostra guida gratuita abbiamo raccolto numerosi consigli che ti aiuteranno a scegliere il mercato giusto, a promuovere i tuoi prodotti e a vincere la fiducia dei nuovi consumatori. Leggila ora! 👇

copertina guida per vendere all'estero

0 commenti