5 suggerimenti utili per ridurre gli acquisti interrotti

Un potenziale cliente visita il tuo negozio, trova il prodotto giusto, inizia il processo di check-out…e lo interrompe poco prima dell'acquisto. Suonerà famigliare ad ogni negoziante. Ma come fare ad evitarlo? Scoprilo qui.

soldi e simbolo trusted shops

Lo smartphone. Gioca un ruolo sempre più rilevante nella vita di ogni giorno.

Addirittura, Google ormai riceve ancora più richieste di ricerca dai dispositivi mobile piuttosto che dai PC.

Che cosa ha a che fare con il tuo negozio online? Ebbene, devi essere cosciente del fatto che lo shopping da mobile sta diventando sempre più popolare!

Ma anche lo shopping da mobile non è immune agli acquisti interrotti. Anzi, il tasso di abbandono del carrello è in genere ancora più alto da mobile che da PC.

Secondo il Mobile Money Report, solamente il 20% degli utenti non ha mai abbandonato un acquisto online da mobile.

Il 31% degli intervistati ha dichiarato di aver interrotto l'acquisto per richieste di informazioni troppo sensibili, mentre il 21% per via della lunga durata del processo di acquisto.

Anche se lo shopping online via smartphone sta diventando sempre più popolare, i clienti continuano a esitare quando si tratta di digitare troppe informazioni sul dispositivo mobile. Se vuoi quindi incrementare le tue vendite, dovrai ottimizzare il tuo processo di acquisto.

Fortunatamente, ci sono diversi modi per ridurre il numero di acquisti interrotti sia per i dispositivi mobili, sie per i PC.

ruote carrello su cemento

1. Semplifica il modulo di check-out

A nessuno piace compilare i moduli.

Ecco perché dovresti assicurarti che il processo di acquisto nel tuo negozio online sia il più semplice e fluido possibile.

Sembra un consiglio molto ovvio, ma vale la pena di menzionarlo. È incredibile quanti negozi complicano e allungano inutilmente il processo di check-out.

Se un cliente è costretto a caricare 7 diverse pagine di check-out una dopo l'altra e ogni volta deve inserire nuove informazioni, non dovrai sorprenderti dell’alto tasso di abbandono del carrello.

Ti consigliamo quindi di ridurre il processo di acquisto a una o (massimo) due pagine. In questo modo, è possibile garantire che gli acquisti spontanei vadano effettivamente a buon fine.

checkout ottimizzato - cta

2. Sii trasparente

I negozi online di grandi dimensioni offrono molto spesso la spedizione gratuita, indipendentemente dal valore della merce.

Per molti di noi, non dover pagare le spese di spedizione è diventato ormai scontato. Tuttavia, questa non è un’opzione possibile per tutti, specialmente per i piccoli negozianti.

Se questo è il tuo caso, non nascondere i prezzi di spedizione. È un dato di fatto che gli acquirenti, una volta scoperto solo durante il check-out che ci sono delle spese di spedizioni (o qualsiasi altra spesa) impreviste, interrompano i loro acquisti.

Contrariamente all'opinione comune secondo cui basta che i costi di spedizione siano visualizzati al momento del check-out, molti acquirenti online si sentono ingannati da questa “strategia” e perdono fiducia nel negozio.

cartoni in carrello

3. Offri l’opzione “compra ora, paga più tardi”

Soprattutto quando il cliente non è a casa, poter acquistare qualcosa velocemente è essenziale. Nessuno ha voglia né il tempo di completare un processo di ordinazione lungo e noioso sullo smartphone, con il risultato che l'acquisto viene spesso interrotto e rinviato (e in molti casi non viene ripreso affatto).

Per contrastare questo fenomeno, è necessario offrire diversi metodi di pagamento, in modo che il cliente possa scegliere liberamente come pagare.

Che si tratti di bonifico bancario o di fattura, lascia che siano i tuoi clienti a decidere se pagare ora o anche più tardi.

grafico metodi pagamento preferiti italia

Diverse aziende offrono da tempo questa possibilità per i gestori di negozi, e per una buona ragione: pagare più tardi sta diventando sempre più popolare tra i clienti. D'altro canto, per i venditori questo significa dover attendere più a lungo per il pagamento o, in rari casi, affrontare problemi per il pagamento che non arriva proprio. Questo può spaventare.

Tuttavia, può valere la pena di farlo.

È più facile che sorga un acquisto spontaneo; un cliente in genere non è propenso a digitare i dati della sua carta di credito sul treno o per strada.

carte di credito, portafolgio e smartphone su tavolo

4. La fiducia ripaga

Fai capire ai tuoi clienti che sei lì per loro. C'è sempre molto scetticismo tra gli acquirenti online, soprattutto quando si tratta di negozi che non conoscono o del loro primo ordine su uno shop.

In fondo, chi vuole pagare qualcuno di cui non si fida?

Un potenziale cliente ha si sente rassicurato se ha la possibilità di contattare il tuo supporto clienti in qualsiasi momento.

In questo modo è chiaro che sei un negozio online serio che può aiutare i tuoi clienti in caso di problemi o rispondere alle sue domande.

Rendi visibile il numero di telefono o l'opzione di live chat del tuo servizio clienti, specialmente durante la fase di check-out dell'acquisto. In questo modo si riducono sensibilmente gli acquisti interrotti.

Anche le recensioni di prodotti e del negozio sono un elemento di fiducia.

Le opinioni oggettive di altri clienti mostrano ai nuovi clienti quanto il tuo negozio sia affidabile e degno di fiducia, e ti aiutano così ad aumentare il tuo fatturato.

Se sono centinaia i clienti che hanno già ordinato con successo nel tuo negozio e lasciando recensioni positive, lo scetticismo dei nuovi clienti si riduce al minimo.

I clienti sono disposti a pagare il 5% in più.

Offrire una garanzia di rimborso per l'acquirente e dai ai tuoi clienti la sicurezza che possano ordinare da te senza alcun timore. Soprattutto i clienti più anziani prestano attenzione ai sigilli di qualità e ai negozi affidabili quando fanno acquisti online.

Lettura consigliata: Perché le recensioni dei clienti sono così importanti per il tuo shop?

5. Riporta i clienti alla cassa

Gli scenari possibili sono infiniti, il treno arriva poco prima del check-out, il bambino inizia a piangere o l'acqua inizia a bollire; i clienti abbandonano gli acquisti per vari motivi.

E se ci fosse un modo per ricordare a questi clienti che non hanno comprato il prodotto che desideravano? Fortunatamente, ce ne sono due!

1° possibilità: i clienti che hanno già un account nel tuo negozio online possono essere contattati via e-mail. Qui puoi comunicargli che il loro carrello è ancora in attesa.

NB: assicurati che i tuoi clienti siano d'accordo (tramite doppio opt-in) per essere certo di poterli contattare.

2° possibilità: puoi inserire annunci pubblicitari su Facebook o Ads e mostrare ai tuoi clienti esattamente i prodotti che sono già nel loro carrello della spesa mentre navigano normalmente in Internet.

Spesso un cliente pensa: "Oh sì, lo volevo comprare!”

Il costo è di solito più basso se si riporta un cliente già interessato al negozio piuttosto che vincere un nuovo cliente.

Questo tipo di pubblicità si chiama retargeting e può portare ad un aumento inaspettato del fatturato.

Conclusione

Non c’è molto da fare: se ti assicuri che i tuoi clienti possano ordinare nel tuo negozio online senza troppa fatica e se, allo stesso tempo, il tuo negozio irradia fiducia, puoi stare sicuro che i tuoi clienti non interromperanno i loro acquisti.

º  º  º

Scarica il nostro pdf gratuito per scoprire subito 7 consigli per migliorare il tuo check-out:

checkout ottimizzato - cta

0 commenti