Google conferma che i clienti danno una spinta alla SEO

Le voci sono state confermate (da Google stesso!): puoi usare l'apprezzamento dei tuoi clienti per incrementare la SEO della tua attività!
Se vuoi migliorare la tua SEO senza troppa fatica, in questo articolo ti mostriamo come fare.

customers-appreciation

In questo articolo scoprirai:

  • quali sono le informazioni importanti che Google ha già confermato

  • come migliorare la SEO utilizzando i clienti

  • come farlo gratis senza troppi sforzi

Prima di continuare, volevamo ricordarti che abbiamo creato alcuni PDF gratuiti in tema SEO e SEA e altre informazioni importanti per i proprietari di negozi online:

Scaricalo ora gratis!

tavolo di legno con lettere scarabeo

In che modo i contenuti danno una spinta alla SEO?

Il contenuto è molto importante per la SEO. Più contenuti hai sul tuo sito, più informazioni Google ottiene sul tuo negozio online.

Funziona così:

Fondamentalmente, Google è un robot che scansiona il tuo sito e cerca di capire di cosa si tratta. Dopo di ché inizia a classificare il tuo sito per parole chiave specifiche, in modo che gli utenti possano trovarlo.

Lo scopo di Google è quello di soddisfare le richieste di ricerca degli utenti. Pertanto, per poter classificare i tuoi contenuti in un ranking più alto, i tuoi contenuti devono essere riconducibili all'intento degli utenti per una parola chiave/termine di ricerca che hanno inserito in Google.

Se Google ritiene che il tuo sito web non sembri soddisfare l'intento di ricerca degli utenti, ti darà un ranking più basso per quei termini di ricerca.

Tuttavia, se ottimizzi il tuo sito (soprattutto i tuoi contenuti) per la SEO, puoi ottenere molto traffico organico. E il traffico organico è gratuito!

In breve:

Con molti contenuti, Google vedrà in cosa consiste la tua pagina e saprà che è preziosa e rilevante da mostrare agli utenti.

Anche i contenuti generati dagli utenti funzionano per la SEO?

Avere molti contenuti è essenziale, ma richiede anche tempo. Non sarebbe bello se qualcun altro lo creasse per te? Magari i tuoi clienti? Ti aiuterebbe sicuramente a raccogliere tanto contenuto in poco tempo!

Finora, tuttavia, la questione è stata se i contenuti generati dagli utenti contano o meno anche in termini di SEO.

La verità è che è stato a lungo ipotizzato da molti esperti che lo fosse, ma a causa della segretezza di Google riguardo ai loro algoritmi di ranking, non è mai stato confermato. Ma ecco cosa abbiamo scoperto:

John Mueller, Senior Webmaster Trends Analyst di Google, ha condiviso le seguenti importantissime informazioni nella sua serie di video Ask Google Webmaster su YouTube:

Nel complesso, Google non distingue tra i contenuti che hai scritto tu e quelli che hanno scritto i tuoi utenti.

Se lo pubblichi sul tuo sito, lo vedremo come un contenuto che vuoi far pubblicare. Ed è quello che useremo per il ranking.

In breve:

I contenuti generati dall'utente danno una spinta alla SEO.

Tuttavia, può essere un bene o un male. Quello che vogliamo dire è:

Se hai una grande quantità di contenuti generati dagli utenti dovrai assicurarti che siano conformi ai tuoi standard, in modo da non danneggiare la tua SEO.

In 2 minuti, questo video approfondisce il tema:

 

 

Come far funzionare i contenuti generati dall'utente per te

Esistono diversi tipi di contenuti generati dagli utenti:

  • da clienti entusiasti che utilizzano il prodotto
  • dei soli prodotti
  • Commenti, domande e testimonianze

  • Contenuti creativi realizzati per la competizione

E questi sono solo degli esempi. Pensa a quale tipo di contenuti generati dagli utenti potresti utilizzare sul tuo sito, e poi crea una strategia di marketing in base a questo.

copertina libro bianco contenuti generati dagli utenti

Se il contenuto è di alta qualità sarai ricompensato con un ranking più alto su Google. E sai già cosa significa: più traffico organico.

C'è del lavoro da fare

Tuttavia, bisogna occuparsi di queste due cose:

  • moderare i contenuti generati dagli utenti

  • assicurarti che non rallenti il tuo sito

Mueller stesso raccomanda di moderare i contenuti generati dagli utenti:

Un modo semplice per farlo è quello di bloccare quelle pagine dall'essere indicizzate da default, e di permetterne l'indicizzazione solo se si è soddisfatti della qualità.

Per esempio, potresti bloccarli con un meta tag robot no-index, che potrai rimuovere una volta soddisfatto. Sta a te capire quando ritenere un contenuto soddisfacente.

Alcuni siti raccolgono informazioni su come gli altri utenti sono soddisfatti del contenuto, che potrebbero essere utili a questo scopo.

Inoltre, assicurati che le pagine del tuo sito che contengono una grande quantità di contenuti generati dagli utenti funzionino come il resto del sito. In altre parole, deve ancora caricarsi velocemente, perché anche la velocità è ormai un fattore di classifica.

L'ultima cosa di cui dovrai assicurarti è che gli utenti non utilizzino il tuo sito per alimentare la propria SEO. Non lasciare che i tuoi utenti ti ingannino con i loro contenuti generati dagli utenti!

stealing-seo-power

Ad esempio, potrebbero creare dei contenuti casuali solo per poter inserire dei backlink verso il loro sito. In questo modo, in qualche modo, ruberebbero la potenza SEO dal tuo sito. E se i loro siti web (quelli a cui si collegano) sono di bassa qualità, questo può influenzare le tua classifica negativamente.

Ciò che Mueller raccomanda in questo caso, è di usare l'attributo rel="ugc" (ugc sta per User Generated Content, ovvero il contenuto generato dagli utenti.

Un'ultima cosa:

Se sul tuo negozio online utilizzi contenuti generati dagli utenti, come ad esempio le recensioni dei prodotti, non dimenticare di ottimizzare le pagine dei prodotti stessi:

carrello con sacchetti

Articolo in lingua originale: Klienci mogą napędzić Twoje SEO [potwierdzone info]

0 commenti