Cambi strutturali: sostenibilità (parte 2/3)

Il 2021 è l’anno della consapevolezza ambientale? I movimenti ambientalisti, un esempio su tutti è quello di Friday’s for Future, hanno continuato la loro lotta contro il cambiamento climatico indipendentemente dai vari lockdown.

image_title_cambios-estructurales-2021-w680h382_4

La pandemia ha infatti dato prova e risvegliato le coscienze sugli effetti che il degrado ambientale produce sulla salute, come riportato dalla comunità scientifica. Ora sappiamo che il riscaldamento globale, i disboscamenti incontrollati e l’inquinamento dei mari aumenta i rischi che nascano nuove infezioni virali e che la nostra salute venga compromessa (per esempio, a causa delle microplastiche ormai onnipresenti). Quindi possiamo sostenere che la crisi sanitaria e quella ambientale vanno di pari passo.

Così come il COVID-19 ha accelerato i processi di digitalizzazione, come abbiamo discusso nella prima parte di questa serie, ha anche risvegliato la coscienza ecologica e, di conseguenza, accelerato i processi di sostenibilità grazie ai movimenti ambientalisti e all'effetto Greta.

Per via della crescente popolarità degli e-Commerce negli ultimi anni, anche i problemi legati al loro impatto ambientale sono stati oggetto di discussione. Infatti, gli imballaggi contribuiscono all'inquinamento: più di due tonnellate di rifiuti finiscono nelle discariche di tutto il mondo ogni anno.

Purtroppo, gran parte dei materiali che derivano dal packaging finisce per essere gettata nell’Oceano Pacifico e alimentare la cosiddetta isola di plastica.

Ecco perché l’interesse per le alternative dall'animo verde è aumentato a un punto tale che, per il 43% della popolazione italiana, le aziende che non intendono adottare soluzioni sostenibili dovrebbero essere penalizzate.

Inoltre, il 38% pensa che il disimpegno dei marchi dovrebbe essere reso pubblico per consentire alla clientela di decidere se acquistare o meno da questi produttori. Anche la transizione energetica è un tema che sta a cuore, come dimostrano le ricerche di termini quali energia rinnovabile, verde o eolica.

Questa tendenza si riflette anche nella crescente presenza di diversi marchi dello stivale che fanno la loro parte nel cambiamento per rispettare l’ambiente. Alcuni esempi di green fashion made in Italy sono CasaGIN, Ecodream e Id.Eight.

Allo stesso modo, alcuni colossi dell’abbigliamento hanno migliorato alcuni loro servizi prestando un occhio di riguardo alla sostenibilità, come H&M con la sua nuova politica di imballaggio e Zara, che ha promesso di rendere tutti i suoi tessuti eco-friendly entro il 2025 e di utilizzare quasi esclusivamente energia rinnovabile sia nelle sue fabbriche che nei suoi negozi.

Un sondaggio condotto da Ipsos ha evidenziato che il 72% delle persone intervistate ritiene che si debbano prendere misure contro il cambiamento climatico.

sostenibilita-italia

Fonte: Sky tg24

Sostenibilità e e-Commerce: da dove iniziare

Le misure che puoi adottare nel tuo e-Commerce dovrebbero includere questi tre aspetti essenziali: usare packaging sostenibili, scegliere opzioni di spedizione eco-friendly e la gestione dei resi.

Qui di seguito, ti diamo qualche fonte di ispirazione, come esempi di negozi che già usano queste misure e suggerimenti pratici su come seguire questi modelli.

donna con maglione rosso - resi

1. Come evitare packaging antiecologici

Oltre all'utilizzo di materiali di imballaggio sostenibili e riciclabili, e alla scelta di opzioni di spedizione verdi, puoi ottimizzare la gestione dei rifiuti scegliendo di prevenire anziché curare.

Infatti, è bene stabilire quali materiali sono essenziali, quali superflui e quali è necessario sostituire. L'utilizzo di alternative ecologiche e la riduzione al minimo degli elementi del packaging è la nuova norma, e gli e-Commerce devono fronteggiare la richiesta per continuare ad attrarre la clientela.

Oggi è importante che il tuo business rifletta i valori ambientalisti che la società è sempre più attenta a ricercare. Non solo per rispetto dell’ambiente, ma anche per aumentare la fedeltà tra marchio e consumatori e consumatrici.

Ad esempio, H&M ha proposto una shopping bag in carta che si trasforma in una gruccia. Grazie a questa soluzione, si evita la plastica monouso e, per di più, l’80% della carta di cui la shopping bag è composta è riciclata. Il marchio, alla fine del 2020, ha anche annunciato che sta lavorando su un nuovo sistema di packaging composto da carta riutilizzabile e riciclabile.

hym bolsa percha

Fonte: Behance

Ci sono diversi servizi che permettono al tuo e-Commerce di offrire un packaging sostenibile, ad esmepio Packhelp.

♻️ Lettura consigliata: Sostenibilità e e-Commerce, l'importanza del packaging

2. Opzioni di spedizione eco-friendly

Per quanto riguardo questo punto, sono diverse le compagnie che offrono alternative di trasporto a zero emissioni. Alcune sono DHL, GoGreen, DPD Total Zero o GLS ThinkGreen.

Anche se la percentuale di italiani e italiane interessati all'uso di prodotti ecologici è in aumento (soprattutto tra Millennial e Generazione Z), il prezzo della spedizione è ancora un fattore influente nella decisione di acquisto. Infatti, i costi di consegna aggiuntivi sono generalmente percepiti come sfavorevoli e si preferisce l’opzione standard del trasporto gratuito.

Anche se alcune merci deperibili possono richiedere la consegna in giornata, è importante comunicare in maniera trasparente che questo tipo di trasporto ha un maggiore impatto ambientale e, se possibile, dovrebbe essere evitato. In questo modo, mostri alla tua clientela che la faccenda ti sta a cuore e puoi rafforzare la fiducia nel tuo marchio mostrando coerenza tra le tue parole e le tue azioni.

📦 Lettura consigliata: Spedizione gratuita, 5 consigli per offrirla in modo vantaggioso

3. Come gestire i resi

È importante che, per evitare i resi, le descrizioni dei prodotti siano il più chiare e dettagliate possibile: i colori devono essere descritti in un linguaggio chiaramente comprensibile, per esempio “beige”, “blu navy” ecc.

Allo stesso modo, anche le specifiche delle taglie dovrebbero essere dettagliate e includere le misure di fianchi, vita e lunghezza. Un'altro suggerimento utile a aggiungere informazioni preziose ed evitare resi eccessivi è raccogliere le recensioni dei clienti.

L'utilizzo di una terminologia precisa e corretta ha anche un effetto positivo sul tuo posizionamento nelle SERP, dato che dà agli algoritmi di ricerca più informazioni su cui lavorare.

Un'altra soluzione per evitare ripetuti tentativi di consegna, e quindi produrre meno emissioni, è quella di reindirizzare i prodotti a un negozio vicino che può conservare i pacchi o a un armadietto DHL.

aumentare fatturato con descrizione prodotti

In conclusione

Offrire opzioni di acquisto e di spedizione eco-friendly ha un impatto positivo sull'ambiente, e promuovendo attivamente le alternative sopracitate nel tuo e-Commerce, aumenterai non solo la fedeltà di chi già compra da te, ma attirerai anche una nuova fetta di clientela attenta alla sostenibilità.

Possiamo dire che una soluzione è la combinazione di attenzione nei confronti dell’ambiente e digitalizzazione. Infatti, le aziende che hanno integrato strategicamente sostenibilità e trasparenza sono state molto più agili nel rispondere a eventi inaspettati, quali la pandemia.

Inoltre, la tendenza a ricercare soluzioni green si intensificherà, visto che è un cambiamento estremamente richiesto soprattutto dalle nuove generazioni. Ti incoraggiamo, quindi, ad analizzare le soluzioni per poter intraprendere questo processo di transizione gradualmente.

🔎 Vuoi leggere la prima parte?
Cambi strutturali: digitalizzazione

Articolo in lingua originale: Cambios estructurales 2021: la sostenibilidad (parte 2/3)

0 commenti